Gossip

Published on giugno 15th, 2010 | by Elide Messineo

0

Elisabetta Canalis parla di George Clooney e del lavoro con Timothy Hutton

Intervistata da Repubblica.it, Elisabetta Canalis ha per la prima volta parlato di sè e della sua vita privata, senza però sbilanciarsi troppo. Da quando era velina a “Striscia la Notizia” la Canalis ne ha fatta di strada, tant’è che adesso approda in America e non solo per la sua relazione con George Clooney, ma per lavoro. Elisabetta Canalis infatti si trova sul set di “Leverage” a Portland, e reciterà nella serie tv con Timothy Hutton, che andrà in onda il prossimo inverno su La7. Nella serie, Elisabetta Canalis ha un ruolo da guest star e sarà un agente segreto, “the italian“. Chiaramente reciterà in inglese, che conosce molto bene, ma questo nuovo progetto si prospetta anche come una sfida. L’attrice si dice serena e soddisfatta della sua vita attuale, nonostante tutte le cattiverie che i giornali dicono di lei. Dopotutto il mondo dello showbiz funziona così:

C’è stato un cambiamento dentro di me, ed è grazie alla persona che ho al mio fianco: mi ha reso più donna, più sicura sotto tanti punti di vista. Quando sei da sola pensi di essere invincibile, ma se hai l’amore senti la spinta a migliorarti.

La storia con George Clooney ha fatto molto scalpore fin dal primo momento in cui i due sono stati avvistati, ma Elisabetta aveva già capito che era tempo di prendere in mano la situazione e imparare dagli errori del passato. Non avrebbe più parlato della sua vita privata e le cattiverie le sarebbero scivolate addosso:

Dal primo giorno della nostra la storia mi sono automaticamente lasciata alle spalle tutte le cattiverie. Ho messo barriere di cemento davanti a me: se non elimini tutte queste scorie, non vivi più. Io vivo serena, guardo avanti.

E visto che l’energia positiva, secondo la Canalis, fa accadere cose positive, per lei adesso è arrivata una nuova sfida, tutta made in USA:

Timothy Hutton è una persona speciale, mi ha messo subito a mio agio. Recito in inglese, non è facile perché anche se parli bene la lingua devi restituirne le emozioni.

Infine le viene chiesto se si senta americana:

Ma no. Secondo me è bello vivere l’America da italiani, con la nostra apertura mentale e le nostre tradizioni. Ma l’America mi è sempre piaciuta, fin dai primi viaggi con mio padre. Ti dà un’idea di grande libertà.

E come si vede l’Italia dagli Stati Uniti, diventati ormai la sua seconda casa:

È difficile stare dietro alla politica, ogni paese ha i suoi problemi, non credo che ci siano situazioni invidiabili. Obama è amato ed è un presidente che ha una grandissima immagine, tutto il mondo si aspetta grandi cose da lui. Però non credo che sarà tutto semplice, niente è semplice: aspettiamo. Una cosa l’ho capita: a nessuna latitudine un politico diventerà santo.

Un periodo positivo per Elisabetta Canalis, checchè se ne dica, con questo nuovo progetto che potrebbe davvero segnare la svolta, alla faccia degli invidiosi.

George Clooney insieme ad Elisabetta Canalis

Tags: , , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi