The Walking Dead" è il sequel di "Breakin..." /> Da "Frozen" a "Aladin", le teorie più assurde dei fan





Curiosità

Published on febbraio 4th, 2017 | by Elide Messineo

0

Da “Frozen” a “Aladin”, le teorie più assurde dei fan

Chi sono veramente Elsa e Anna? “The Walking Dead” è il sequel di “Breaking Bad”? Come sono collegate tra di loro le stagioni di “American Horror Story“? Tra film e serie tv, spesso la fantasia dei fan supera quella degli sceneggiatori. Magari nemmeno loro avevano pensato a certi collegamenti, eppure puntualmente su internet nascono le teorie più disparate sui protagonisti di film e serie televisive o addirittura sull’intero significato che vogliono trasmettere, ecco le più originali.

Film

Frozen

Il film della Disney ha generato una vera e propria ossessione collettiva e il tormentone “Let it go” ma i fan si sono sbizzarriti sulle figure genitoriali delle due protagoniste, assecondati dal regista Chris Buck. Quest’ultimo ha spiegato che i genitori di Anna ed Elsa non sono morti sulla barca, contrariamente a quanto il film lascia intendere. Assecondando le teorie dei fan, infatti, Buck sostiene che in realtà sono naufragati su un’isola e hanno dato alla luce un altro figlio, che sarebbe Tarzan. Buck è il regista del film Disney su Tarzan uscito nel 1999 ed è divertito all’idea che ci possa essere un simile collegamento.

Alla ricerca di Nemo

I film Disney Pixar hanno sempre messaggi profondi da trasmettere ma in questo caso i fan si sono sbizzarriti: Nemo in latino vuol dire “nessuno”, sulla base di questo i fan hanno pensato che in realtà tutta la storia simboleggi il tentativo da parte di Marlin di superare la perdita della moglie. Il film si svilupperebbe quindi nelle 5 fasi di superamento del lutto: negazione (quando inventa l’esistenza dell’uovo di Nemo, sebbene tutta la famiglia sia andata distrutta), rabbia (quando Nemo è lontano da lui), contrattazione  (quando convince Dory a seguirlo nella ricerca del figlio), disperazione (quando Nemo cade nella toilette), accettazione (quando è finalmente in grado di lasciare Nemo libero).

Aladdin

Rimanendo in tema film Disney, una teoria dei fan è stata confermata dai registi. Si tratta del venditore ambulante che si vede all’inizio e che racconta la storia di Aladin: più di una persona ha pensato che si trattasse del Genio nella sua forma umana (entrambi i personaggi nella versione originale sono doppiati da Robin Williams) e infatti questa teoria ha trovato conferma. I registi hanno spiegato che era prevista questa rivelazione alla fine del film, poi scomparsa per necessità tecniche e tagli.

Titanic

A proposito di ghiaccio, l’iceberg che ha causato l’affondamento del “Titanic” si sarebbe potuto evitare? Forse sì ma Jack Dawson (Leonardo DiCaprio) ha fatto un viaggio nel tempo, arrivando dal futuro per impedire a Rose (Kate Winslet) di suicidarsi. La sua morte avrebbe potuto cambiare i tempi di navigazione e probabilmente evitare lo scontro con l’iceberg ma, come “Ritorno al futuro” insegna, avrebbe cambiato il corso della storia. Tra gli indizi che dimostrerebbero questa teoria ci sarebbero il look troppo moderno di Jack e anche la sua conoscenza di strutture che nel 1912 ancora non erano state realizzate.

Inception

Quando uscì il film, tutti continuarono a chiedersi per settimane, mesi, come interpretare il finale. Distinguere il sogno dalla realtà, secondo il cliffhanger, dipendeva dalla famosa trottolina. Una teoria differente da questa – basata poi sui fatti narrati nel film – sostiene invece che tutto dipenda dall’anello che indossa il personaggio interpretato da Leonardo DiCaprio. Nei suoi sogni Cobb indossa la fede nuziale, ma nella scena finale no…

Grease

Una teoria nata nel 2013 è tornata in auge dopo essere stata rispolverata da Sarah Michelle Gellar. Secondo alcuni fan Sandy, la protagonista, sarebbe già morta all’inizio del musical e la scena finale, in cui saluta gli amici e va via con Danny, sarebbe solo frutto della sua fantasia. A destare sospetti è il testo della canzone “Summer Nights” in cui lui racconta di averla salvata perché stava per annegare, i seguaci di questa teoria sono convinti che Sandy sia effettivamente morta annegata, quindi l’intero musical sarebbe basato su un pensiero elaborato dalla ragazza in fin di vita.

Serie tv

Futurama

Come sarebbe il robot Bender se non vivesse di vizi e trasgressioni? A quanto pare in origine non era così, è diventato sboccato ed eccessivo a causa di una sorta di corto circuito mostrato nel pilot della serie di Matt Groening. Nel primo episodio della prima stagione Bender ha tendenze suicide, poi cambia completamente. È stato notato che il robot è sensibile all’ambiente che lo circonda, come quando è diventato un pinguino e si è adattato allo stile di vita dei pinguini. Allo stesso modo, a seguito di un riavvio, si è adattato allo stile di vita criminale, perché era quello l’ambiente che lo circondava.

I Simpson

Anche se a giudicare dagli episodi non sembrerebbe, secondo alcuni fan la famiglia Simpson è composta esclusivamente da geni. Sì, avete capito bene. Lisa ne è pienamente cosciente e ha accettato la sua condizione di genio incompreso, mentre gli altri membri della famiglia hanno scelto un’altra strada. Meglio essere geni incompresi o stupidi e felici? Homer, Bart e Marge hanno scelto la seconda via. La mamma di casa Simpson era un’eccellente studentessa e prima di trasformarsi in un teppistello anche Bart era promettente, ma ha scelto di seguire le orme di papà Homer. Di lui sappiamo che a causare la sua proverbiale stupidità è un pastello rimasto incastrato nel suo cervello e senza quello ha dato prova di avere un’intelligenza superiore, alla quale lui stesso ha scelto di rinunciare.

Breaking Bad

Questa teoria è già piuttosto nota, da quando è andata in onda la prima stagione di “The Walking Dead” in molti non hanno potuto fare a meno di collegarla a “Breaking Bad“. Forse perché ne sentivano la mancanza o forse per alcuni omaggi dei creatori della serie – targata AMC come BB – che sono sembrati degli indizi. Il sacchetto delle droghe di Merle sembrerebbe contenere prodotti inconfondibili di Walter White e anche la macchina rossa guidata da Glenn sarebbe un riferimento chiaro.

I Rugrats

Una delle teorie più inquietanti in assoluto riguarda questo cartone che andava in onda negli anni ’90 su Nickelodeon. I fan credono che Angelica, la bambina capricciosa e dispettosa, in realtà stia immaginando tutto, gli altri bambini esistono nella sua mente. La cosa si fa molto dettagliata: Chuckie sarebbe morto insieme alla madre nel 1986, per questo suo padre è un fascio di nervi; Tommy è nato morto nel 1988, per questo suo padre passa moltissimo tempo a costruire giocattoli per il figlio che avrebbe voluto avere; i DeVille invece hanno dovuto superare il trauma di un aborto nel 1990, non sapendo di che sesso fosse il bebè, Angelica ha immaginato i due gemellini Lil e Phil. L’unico personaggio realmente esistente sarebbe Dil, fratellino di Tommy, che però non la ascolta mai. Esiste uno spin-off del cartone, “I Rugrats” da grandi, e secondo questa teoria sarebbe sempre frutto della mente malata di Angelica, perennemente sotto effetto di acidi. Fantasioso, vero?

Tags: , , , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi