News

Published on maggio 31st, 2010 | by ila

0

Guillermo del Toro abbandona “Lo Hobbit”

Giorni fa, il regista messicano Guillermo del Toro, aveva parlato dei ritardi accumulati nella produzione dei due kolossal fantascientifici de  “Lo Hobbit”, confermando una stasi che avrebbe impedito il tanto sospirato inizio delle riprese. La colpa di questo imbarazzante blocco sarebbe della major MGM, la quale sembrerebbe riversare in problemi finanziari tali da non poter sostenere la produzione dei kolossal a meno che non ottenga il supporto di qualche investitore o che venda i diritti dei film. Guillermo del Toro aveva già avuto modo di esprimere tutto il suo rammarico per un progetto al quale teneva moltissimo e per il quale aveva già investito due anni di duro lavoro:

“Le creature sono tutte progettate, assieme ai set, alle scenografie e ai costumi. Abbiamo realizzato gli animatic e abbiamo pianificato le sequenze d’azione, e siamo davvero, davvero pronti per quando il film riceverà il via libera. Non sapremo nulla finché la situazione della MGM non sarà risolta”.

Guillermo Del Toro

Proprio oggi Guillermo del Toro ha annunciato ufficialmente che, a causa degli insostenibili ritardi accumulati, lascerà la direzione del “Lo Hobbit”, rinunciando con grande tristezza a un franchise dove tuttavia continuerà a lavorare in qualità di co-sceneggiatore:

“Alla luce dei prolungati ritardi nel decidere quando dare inizio alle riprese dello Hobbit, sono costretto a prendere la decisione più difficile della mia vita. Dopo quasi due anni passati a vivere, respirare e progettare un mondo ricco come quello della Terra di Mezzo di Tolkien, devo, con profondo disappunto, abbandonare la regia di questi due meravigliosi film. Sono grato a Peter, Fran e Philippa Boyens, la New Line e la Warner Brothers e tutta la mia troupe in Nuova Zelanda. Ho avuto il privilegio di lavorare in uno dei paesi più grandiosi della Terra, con alcune delle migliori persone mai incontrate nella nostra arte, e la mia vita sarà diversa per sempre. Le benedizioni sono state numerose, ma le pressioni crescenti e i conflitti con altri progetti già programmati hanno sommerso il tempo originariamente previsto per il film. Come regista e co-sceneggiatore, auguro alla produzione la migliore fortuna, e sarò il primo in fila a vedere il film concluso. Rimango un alleato dei suoi realizzatori attuali e futuri, e supporterò totalmente una transizione dolce verso un nuovo regista”.

Il produttore esecutivo Peter Jackson non prenderà il posto di comando alla regia al posto di del Toro, come dichiara prontamente il suo portavoce:

“Peter ha e ha avuto obblighi e impegni verso altri film che rendono impossibile per lui dirigere Lo Hobbit al momento, anche se gli venisse offerto, cosa che non è avvenuta. Ho lavorato per assicurargli la regia di un altro film mentre Guillermo dirigeva Lo hobbit. Detto questo, l’impegno di Peter e Fran verso Lo Hobbit è totale, e faranno ogni cosa necessaria a proteggere il franchise e gli investimenti fatti dalla New Line, dalla Warner e dalla MGM”. 

Anche lo stesso Peter Jackson, pur senza entrare troppo nel merito della questione ed evitando di citare la MGM, parla con tristezza della decisione di Del Toro di abbandonare il franchise:

“Siamo molto tristi di vedere Guillermo andarsene, ma ci ha tenuti completamente informati e capiamo come il prolungarsi dei tempi di sviluppo di questi due film – a causa di ragioni al di là del controllo di chiunque – abbia compromesso il suo impegno nella realizzazione di altri progetti a lungo termine. Alla fine, Guillermo non era in grado di dedicare sei anni della sua vita a realizzare esclusivamente questi film in Nuova Zelanda, quando il suo impegno programmato era di tre anni. Guillermo è una delle menti creative più notevoli che abbia mai incontrato, ed è stata una gioia lavorare con lui. La visione di Guillermo è incastonata all’interno delle sceneggiature e dei progetti di questi due film, che hanno avuto la fortuna di essere stati benedetti da suo DNA creativo”.

 

Lo Hobbit

Così, dopo gli innumerevoli annunci di ritardi e ipotetiche date di inizio delle riprese, dette e pois mentite, “Lo Hobbit” rimane definitivamente senza un regista, stessa triste sorte che era toccata ai franchise di “Spider-Man 4” e “James Bond”. Staremo a vedere se la situazione riuscirà a sbloccarsi e trovare un happy end, sperando che il progetto de “Lo Hobbit” possa ripartire al più presto con un regista capace di non far rimpiangere l’abbandono di Guillermo Del Toro, un vero maestro del genere fantasy/horror.

Tags: , , , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi