Box Office no image

Published on giugno 15th, 2010 | by Giuseppe Guerrasio

0

Karate Kid mette KO l’A-Team al box office USA

E’ un ritorno al passato quello chesi è visto nel weekend appena concluso al box office USA per ben due motivi. Il primo è perchè a prendere la testa della classifica vi è il film “The Karate Kid – La leggenda continua“, remake del famoso film che nel 1984 diede il successo tra gli altri a Ralph Macchio e Pat Morita e che nella versione odierna vede in ottima forma Jaden Smith (figlio del ben più noto Will) e Jackie Chan.  Quello che per molti poteva essere un flop stupisce tutti e già nel weekend di esordio rientra del budget e lo supera incassando quasi cinquantasei milioni di dollari ed otenendo la media di ben 15.000 dollari per sala.

Il secondo motivo che ci riporta al passato e agli anni ’80 è la trasposizione della serie TV “A-Team“, altro film su cui, nonostante la pubblicità della 20th Century Fox, aleggiavano molti dubbi. Invece i risultati al botteghino sono nonostante tutto buoni, poco meno di ventisei milioni di dollari nel weekend di esordio che però difficilmente nel solo mercato domestico riuscirà a rientrare nel budget di $ 110.000.000.

Chiude il podio “Shrek e Vissero Felici e Contenti“, ormai oltre la soglia dei duecentodieci milioni di dollari ma ancora ben distante da tutti gli altri capitoli della saga. Se continua così, cosa ormai quasi certa difficilmente riuscirà ad eguagliare anche il primo “Shrek”. A questo punto la speranza per la Dreamworks sarà l’incasso che riuscirà ad ottenere nel resto del mondo.

Continua discretamente la sua marcia “Get Him to the Greek” che perde il 42% degli incassi rispetto al weekend precedente ma nonostante ciò riesce comunque ad arrivare al totale di trentasei milioni di dollari, a solo quattro milioni dall’investimento della produzione.
Delude invece pesantemente “Killers“, solo $ 36.000.000 incassati in due settimane non raggiungono nemmeno la metà del budget investito nella produzione del film.
Chi fa ancora peggio è “Prince of Persia: Le sabbie del tempo” lasciando sul terreno quasi il 54% degli incassi dello scorso weekend e totalizzando solo settandadue milioni di dollari in tre settimane, per superare i soli investimenti di produzione c’è bisogno di fare i conti con tutti gli incassi mondiali, per la Disney una vera sconfitta.

Per quanto riguarda la parte bassa della classifica, anche se senza alcuna pretesa “Sansone” non è apprezzato dal pubblico degli Stati Uniti, il film si prepara a lasciare la classifica con un totale di $ 22.000.000.
Altro flop “Sex and the city 2” che è ormai in ottava posizione dopo aver perso il 56% degli incassi ed essersi fermato ad un passo dagli ottantacinque milioni dollari. Ancora lontano dai cento milioni che la produzione ha investito, è anche ormai certo che il film non riuscirà a bissare il risultato del primo film della serie.
Restiste ancora invece “Iron Man 2” che con i suoi trecento milioni di dollari totali si ferma ad un passo dal precedente capitolo del supereroe di acciaio.
Chiude infine la classifica il deludente “Splice“, che perdendo oltre il 60% è il peggior risultato del weekend, confermato anche dai soli tredici milioni di dollari incasso totale.

Il prossimo weekend negli USA escono “Jonah Hex“, per cui è atteso un buon risultato, il nostroIo sono l’amore“, “Cyrus” e su tutti “Toy Story 3 – La grande fuga“, successo annunciato al prossimo box office. Ma riusciranno Woddy, Buzz & Co. a superare gli episodi precedenti?

[poll id=”48”]

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi