News

Published on luglio 20th, 2012 | by Elide Messineo

0

Strage a Denver alla prima de “Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno”: 14 morti

Quando il fanatismo supera ogni limite: la notizia shock arriva da Denver, un uomo mascherato è entrato al Town Center di Aurora, alla periferia della città durante la prima de “Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno“, ed ha iniziato a sparare all’impazzata.

Secondo i primi dati, le vittime sarebbero ben 14, una vera e propria strage in cui sono rimasti coinvolti anche dei bambini. L’uomo sarebbe già stato fermato, ha fatto irruzione nel cinema con indosso una maschera anti-gas, probabilmente per imitare Bane, il villain presente nel film interpretato da Tom Hardy, anche se non è stato escluso che ci fossero altre persone a sparare.

Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno

La maledizione per Christopher Nolan continua. Anche se il regista non ne è rimasto direttamente coinvolto, già con un altro suo film su Batman è accaduto qualcosa di tragico. Tutti, infatti, ricordano la scomparsa di Heath Ledger, che ne “Il cavaliere Oscuro” aveva interpretato Joker. Trovato morto il 22 gennaio 2008, secondo molti l’attore si era identificato troppo nel personaggio che interpretava. Ma ancora prima, nel 2007, durante le riprese del film Conway Wickliffe, tecnico degli effetti speciali, morì sul set, schiantandosi contro un albero mentre faceva alcuni test con uno dei veicoli. Anche Morgan Freeman, uno degli interpreti della trilogia, ha avuto problemi: nel 2008 è stato vittima di un incidente stradale, fratturandosi braccio e gomito. Da allora si iniziò a parlare di “maledizione di Batman“, questa inquietante credenza sembra riconfermarsi con la notizia di oggi, la strage di Denver ha lasciato tutti a bocca aperta, facendo riflettere parecchio sul ruolo che giocano i personaggi dei film e sull’influenza che hanno su alcuni fan già problematici. Secondo le prime ricostruzioni, il killer avrebbe lanciato un lacrimogeno prima di dare il via alla sparatoria, ci sarebbero anche circa 40 feriti. Brenda Stuart, giornalista di una radio locale, era presente alla proiezione ed ha spiegato che inizialmente il pubblico pensava che i rumori fossero effetti del film, successivamente si è scatenato il panico, ora c’è solo da capire se il killer fosse uno o più di uno e identificarlo, sperando che la polizia sia effettivamente riuscita a prenderlo.

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi