News

Published on aprile 10th, 2013 | by Marco Valerio

0

Audrey Tautou madrina al Festival di Cannes 2013

Sarà Audrey Tautou la madrina dell’edizione 2013 del Festival di Cannes. L’attrice francese, celeberrima per aver interpretato la protagonista de “Il favoloso mondo di Amelie”, succede così a Melanie Laurent e Berenice Bejo, madrine rispettivamente delle edizioni 2011 e 2012. Audrey Tautou viene chiamata per la prima volta a rivestire un ruolo così importante. Audrey Tautou sarà quindi la padrona di casa di questa edizione del Festival di Cannes, ormai prossima a partire dal 15 maggio in poi. La cerimonia di chiusura e la relativa premiazione si terranno sempre a Cannes la sera di domenica 26 maggio: Audrey Tautou presenterà sia la cerimonia di apertura che quella di chiusura.

Presto vedremo Audrey Tautou nel nuovo film di Michel Gondry, “Mood Indigo”, dove affiancherà Roman Duris e Omar Sy.

Ricordiamo che il presidente di Giuria del Festival di Cannes di quest’anno sarà il regista americano Steven Spielberg.

Audrey Tautou | © Stuart C. Wilson/Getty Images

Audrey Tautou | © Stuart C. Wilson/Getty Images

Nel frattempo iniziano a circolare con insistenza le prime indiscrezioni sul programma. Chi affiancherà, quindi, “Il grande Gatsby”, film di apertura che verrà proiettato sulla Croisette la sera del prossimo 15 maggio?

Sembrano ormai certe le presenze di “Only God Forgives” di Nicolas Winding Refn, “The Bling Ring” di Sofia Coppola e “Inside Llewyn Davis” dei fratelli Coen.

Solide le possibilità di vedere in quel di Cannes anche “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, “Behind the Candelabra” di Steven Soderbergh e “Le passè”, esordio in francese per il regista iraniano Asghar Farhadi, autore dello splendido “Una separazione”, trionfatore a Berlino nel 2011.

Tra i più accreditati figurano anche “Like Father, Like Son” del giapponese Hirokazu Kore-Eda, “The Congress” dell’israeliano Ari Folman e “Diary of a Young Boy” del taiwanese Tsai Ming-Liang.

Non dovrebbero essere pronti in tempo due film molto attesi come “Twelve Years a Slave” di Steve McQueen e “Low Life” di James Gray.

Per quanto riguarda le produzioni francofone potrebbero esserci “Jimmy Picard” di Arnaud Desplechin, “Le bleu est une couleur chaude” di Abdellatif Kechiche, “Les salauds” di Claire Denis e “Blood Ties” di Guillaume Canet.

Le indiscrezioni della vigilia saranno confermate o smentite il prossimo 18 aprile, quando si terrà la conferenza stampa di presentazione del programma di Cannes 2013.

Tags: , , ,


About the Author



Commenta il post

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi