News

Published on ottobre 16th, 2017 | by Elide Messineo

0

Nuove accuse contro Fabrizio Lombardo della Miramax

Woody Allen si augura che il caso Weinstein non scateni una sorta di caccia alle streghe a Hollywood ma è bene che inizi a preoccuparsi se anche lui ha qualcosa da nascondere.

Non tace più nessuno, il caso Weinstein ha fatto esplodere anni e anni di omertà. Da parte di chi gli atti li ha compiuti e da parte di chi li ha subiti, qualunque fosse la motivazione. Al centro della vicenda, fin da subito, c’è stato anche Fabrizio Lombardo. Definito formalmente ex dirigente della Miramax, secondo molte testimonianze si occupava semplicemente di procurare le donne a Harvey Weinstein. Asia Argento sostiene che sia stato lui ad accompagnarla all’hotel a Cannes dove poi rimase sola col produttore che nelle scorse ore è stato espulso dall’Academy. Lombardo ha sempre negato tutto ma arrivano nuove testimonianze che non lo mettono proprio in buona luce.


Loving the view. #notquitesolo #roadtrip #ojai #peace

Un post condiviso da Zoe Brock (@zobee) in data:


L’ultima è quella della modella Zoe Brock, Dagospia riprende la notizia lanciata da Variety in cui la Brock racconta di una serata da incubo insieme a Lombardo e alla sua compagna di allora, Claudia Gerini. La formula è già nota, la potete leggere nella lunga lista di donne che hanno denunciato molestie e abusi: la modella era in macchina con Lombardo, Weinstein e il suo assistente Rick Schwartz, per andare all’Hotel du Cap dove si sarebbe dovuto tenere un party. Poi Lombardo e Schwartz lasciarono la stanza e Weinstein fece avances indesiderate alla donna. Esattamente come andò nel caso di Asia Argento. Zoe Brock spiega che incontrò di nuovo Lombardo uno o due giorni dopo il fatto, lui le disse che aveva sentito dell’accaduto le mostrò solidarietà. Claudia Gerini, sua compagna dell’epoca, la invitò nella loro casa a Roma e lì le proposero di fare sesso a tre. La Brock si rifiutò e decise di dormire sul divano, spiegando:

Quando chiarii che non avrei dormito nel loro letto, dormii sul divano, sopportando i rumori mentre facevano sesso a volume molto alto. Era troppo tardi per prendere un treno, avevo troppa paura di dormire in strada.

In queste ore anche la cantante Björk è intervenuta per denunciare le molestie subite da un regista. La cantante islandese ha fatto riferimento a un regista danese ma ricorda di essere stata più forte, di aver rifiutato le sue avances anche perché non era interessata alla carriera cinematografica. Dai quattro film in cui ha recitato la cantante, risulta esserci un solo regista danese: Lars Von Trier.

UPDATE: LA REPLICA DI LARS VON TRIER

Che il rapporto tra l’artista islandese e Von Trier non fosse stato idilliaco si sapeva già e la cosa è stata affrontata in pubblico in passato in maniera piuttosto confusa. Dopo le ultime accuse diBjörk, Lars Von Trier ha replicato sullo Jylannds Posten tramite Peter Aalbaek Jensen, suo partner della casa di produzione Zentropa. Jensen ha dichiarato che Lars Von Trier è rimasto sorpreso dalle dichiarazioni di Björk, ammettendo però che il loro rapporto è stato conflittuale. Si era saputo pubblicamente all’epoca, per Björk l’esperienza sul set era stata così negativa che aveva scelto di non riprovarci più. Jensen spiega che una delle cause principali di discussione erano il tono del film e il finale, la cantante avrebbe voluto modificare quello scritto da Lars Von Trier e renderlo più ottimista. Jensen ha dichiarato:

Per quel che ricordo, le vittime siamo stati noi. Quella donna era più forte di me, Lars e la  nostra compagnia messi insieme.

La cantante Björk è nota per il suo caratterino e nel suo passato ci sono due casi di aggressioni contro due fotografi. Ma ciò non toglie che le molestie possano esserci state, in questo caos di hashtag e accuse è ormai difficile riuscire a non perdere il filo. Attrici del calibro di Charlotte Gainsbourg e Nicole Kidman hanno lavorato col regista danese e lo hanno sempre elogiato, che anche loro abbiano scelto di tacere?

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi