Curiosità

Published on gennaio 5th, 2011 | by Elide Messineo

0

Ricordando Peppino Impastato: I cento passi di Marco Tullio Giordana

Il 5 gennaio del 1948 nasceva Peppino Impastato, divenuto uno dei simboli più importanti della lotto contro la mafia, una figura che ci sta particolarmente a cuore e che cerchiamo di ricordare in ogni occasione. Nato a Cinisi, Peppino era figlio di un mafioso, ma questo non fu sufficiente per reprimere il suo rifiuto e la sua attività politica anti-mafia, tanto che il padre lo cacciò di casa quando era ancora ragazzo. Nella notte tra l’8 e il 9 maggio 1978, la stessa data in cui morì Aldo Moro, Peppino Impastato venne assassinato sui binari della ferrovia e venne fatto esplodere con il tritolo. Questa terribile notizia passò inosservata a lungo, proprio a causa del ritrovamento del cadavere del presidente Aldo Moro, che distolse per molto tempo gli italiani da tutto il resto.

Peppino Impastato

La figura di questo eroe dei nostri giorni è stata riportata alla luce grazie ai tributi musicali, ma soprattutto grazie all’opera cinematografica di Marco Tullio Giordana, che ha raccontato la vita di Peppino Impastato con lo splendido “I Cento Passi” uscito nel 2000. Il titolo fa riferimento al numero di passi che separavano la casa di Peppino da quella di Tano Badalamenti, il boss mafioso di Cinisi, contro cui il ragazzo si era scagliato molto spesso, finendo poi per pagare con la vita. Si tratta di una storia struggente e che porta a riflettere, in questo caso aiutata ancor di più dall’interpretazione di un superbo Luigi Lo Cascio, forse nella sua performance più bella. “I cento passi” si è aggiudicato il premio per la miglior sceneggiatura alla Mostra del Cinema di Venezia, 5 David di Donatello e un Nastro d’Argento. Il titolo del film, inoltre, è anche quello di un celebre pezzo dei Modena City Ramblers. Per ricordare Peppino Impastato, che oggi avrebbe compiuto 63 anni, questa volta proponiamo la commovente scena finale, augurandoci che quella di Peppino, insieme a molte altre vite finite in pasto alla mafia, possano servire un giorno a porre fine a tutto questo.

Tags: , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑