News

Published on marzo 21st, 2013 | by Marco Valerio

0

Lo strano caso di Jane Got a Gun

Vedremo mai il western al femminile “Jane Got a Gun”? Stando agli ultimi, turbolenti, sviluppi qualora il progetto andasse in porto, dovremmo comunque aspettare diverso tempo prima di vedere il film completato. La lavorazione di “Jane Got a Gun” è stata, infatti, funestata da una serie di abbandoni più o meno traumatici e quanto meno imprevedibili. Tutto è cominciato circa una settimana fa, quando Michael Fassbender aveva annunciato la sua volontà di lasciare il film ed era stato prontamente sostituito da Jude Law. Una sostituzione strana, visto che arrivava a pochi giorni dall’inizio delle riprese. Inizio delle riprese previsto inizialmente per ieri, ma nuove e inaspettate complicazioni sono sopraggiunte.

La regista scozzese Lynne Ramsay (“… e ora parliamo di Kevin”) non si è presentata sul set del film proprio il giorno di avvio delle riprese, senza addurre alcun tipo di spiegazione plausibile. La produzione, inviperita, non ha perso tempo, licenziando la Ramsay e sostituendola con Gavin O’Connor, regista dello splendido “Warrior”, uno dei film rivelazione della scorsa stagione.

Scott Steindorff, uno dei produttori di “Jane Got a Gun” ha così commentato l’abbandono di Lynne Ramsay:

Sono shockato e deluso, è pazzesco che qualcuno possa pensare di comportarsi così con 150 membri della troupe che hanno dedicato tempo, energia e lealtà a un progetto.

Lynne Ramsay | © Ian Gavan/Getty Images

Lynne Ramsay | © Ian Gavan/Getty Images

La notizia dell’ingaggio di Gavin O’ Connor come nuovo regista di “Jane Got a Gun” sembrava aver riportato un po’ di pace su questo film che va assumendo sempre più i connotati dell’opera maledetta. In serata è, invece, arrivata un’ulteriore doccia fredda.

Anche Jude Law, infatti, ha deciso di abbandonare il progetto, a meno di una settimana dal suo ingaggio come sostituto di Michael Fassbender. In questo caso, al contrario di quanto avvenuto con Lynne Ramsay, Jude Law ha spiegato le ragioni che lo hanno spinto a questa decisione: l’attore inglese sostiene, infatti, di aver firmato un contratto per poter lavorare con la regista scozzese e non con qualcun altro. Secondo alcune speculazioni giornalistiche, Jude Law potrebbe aver deciso di lasciare in solidarietà con la Ramsay e il suo misterioso e roboante comiato.

Al momento, rimane confermato l’ingaggio di Natalie Portman nella duplice veste di protagonista e produttrice di “Jane Got a Gun”: nei prossimi giorni si attendono ulteriori sviluppi.

Tags: , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑