News

Published on ottobre 24th, 2011 | by alessandro ludovisi

0

Il teaser poster di “Chronicle”

Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più? E invece eccolo qua un nuovo mockumentary, un falso documentario che ci arriva direttamente dagli States. E parliamo di un’opera frutto dei figli d’arte: Josh Trank (figlio di Richard Trank) e  Max Landis ( figlio di John Landis). La formula sembra rispettata poiché il tutto è trattato con l’escamotage del found footage (filmato ritrovato) che ci racconta di tre ragazzi che improvvisamente, a causa di una esposizione  a materiale radioattivo, acquisiscono dei “superpoteri”. Nel 1999 la storia della Strega di Blair fruttò ai fortunati interpreti gloria e successo. Grazie ad una campagna mediatica costruita ad arte la pellicola è stata la dimostrazione di come una buona – e originale – storia possa fruttare incassi elevati. Anche se a disposizione si ha un budget ridotto.  In seguito alla Strega ci furono gli Zombie (“Rec”, “Quarantena”), il mostro che distrugge New York (“Cloverfield”), le inspiegabili attività paranormali (“Paranormal Activity”) ed ora è il turno dei superpoteri. Parliamo di un potere soprattutto psichico che permette ai ragazzi del film di divertirsi con goliardate varie (come allontanare una macchina dal parcheggio all’ignaro proprietario o “animare” un peluche davanti ad una spaventata bambina) e di sentirsi davvero i padroni del mondo. Ma da un grande potere deriva sempre una grande responsabilità (diceva lo Zio Ben al giovane Peter Parker/Uomo Ragno) e quando non si usano le proprie capacità paranormali a fin di bene il pericolo è dietro l’angolo. Grazie al Found Footage possiamo quindi vedere cosa spingerà i ragazzi in un pericoloso conflitto fraterno in una delle pellicole più attese della prossima stagione cinematografica. “Chronicle”, distribuito dalla 20th Century Fox, uscirà negli Stati Uniti nel Febbraio del 2012 (non sappiamo ancora quando arriverà in Italia). Come già detto il budget è abbastanza ridotto (circa quindici milioni di dollari) ma il film promette bene, soprattutto se i due figli d’arte dimostreranno di aver ereditato dai loro “vecchi” il talento nella settima arte. Alla regia di “Chronicle” troviamo Josh Trank, il figlio di Richard Trank, mentre la sceneggiatura è di Max Landis, figlio di John (appare in un cameo in “The Blues Brothers – Il mito continua”). Di Max Landis si parla già come di uno sceneggiatore di sicuro successo. “Chronicle” potrebbe quindi essere il primo atto di una carriera luminosa. Per quanto riguarda il cast, troviamo: Michael B. Jordan, nel ruolo di Steve, Dane DeHaan in quello di Andrew e Michael Kelly e Ashley Hinshaw, rispettivamente nei panni di Matt e Casey. Come ben sapranno i fan, ogni mockumentary che si rispetta viene preceduto da una incessante campagna promozionale che investe in particolar modo il web. Trailer, spezzoni del film, siti creati ah hoc, “false notizie”, e  internet viene letteralmente invasa per creare quella illusione di realtà, ingrediente necessario alla buona riuscita di un falso documentario. “Chronicle” sembra confermare la regola e in seguito ai trailer è ora il momento di mostrare al pubblico inquietanti poster. Come quello che vi proponiamo oggi.

Chronicle

L’immagine in bianco e nero e la didascalia “Di che cosa sei capace?” lasciano un certo senso di disorientamento, oltre a far aumentare a  la curiosità. Certo, sarebbe forse il caso di rovesciare la domanda: “Di che cosa siete capaci?”, ovviamente rivolta a Trank e Landis. Vi terremo aggiornati con ulteriori news su questa pellicola. Nel frattempo possiamo sostenere – visto anche “Paranormal Activity 3″ – che il genere “Mockumentary” è ancora il più utilizzato per chi vuol produrre pellicole dell’orrore o fantascientifiche a basso prezzo. Lo stile della ripresa, le soggettive esasperate, quell’andamento della videocamera che richiama l’amatoriale sono caratteristiche essenziali per l’ immedesimazione dello spettatore con i personaggi. Chissà che per una sera non possiamo, anche noi, essere dotati di superpoteri.

Tags: , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi