News

Published on aprile 11th, 2011 | by Elide Messineo

1

Cannes 2011: palma d’oro a Bernardo Bertolucci

Nonostante le svariate critiche, ogni tanto possiamo anche parlar bene del cinema italiano. Il prossimo 11 maggio, in occasione del Festival del Cinema di Cannes 2011, il celebre regista Bernardo Bertolucci riceverà la Palma d’Oro onoraria.

Bernardo Bertolucci

Si tratta di un riconoscimento che da quest’anno diverrà una vera e propria tradizione e quindi sarà istituzionalizzato e consegnato ad ogni edizione futura del Festival, ma fino ad oggi solo altri due personaggi del cinema lo avevano ricevuto. Bertolucci, quindi, va a completare il triangolo dei fortunati insieme a Woody Allen, premiato nel 2002 e Clint Eastwood, premiato nel 2009. Inoltre quest’anno il presidente di giuria sarà l’attore Robert De Niro, che per Bernardo Bertolucci ha recitato in “Novecento” nel lontano 1976, insieme a Gerard Depardieu. Nel corso del tempo, Bertolucci si è sempre contraddistinto per la particolarità del suo stile e spesso e volentieri ha fatto anche discutere. Come dimenticare, dopotutto, lo scandalo Marlon Brando in “Ultimo tango a Parigi“. Bertolucci ha ottenuto diversi riconoscimenti nella sua lunga carriera, tra cui il Leone d’oro alla carriera nel 2007 a Venezia, il suo ultimo film risale al 2003 e si tratta di “The Dreamers“, pellicola parecchio criticata sotto alcuni aspetti. Ma non c’è alcun dubbio, Bernardo Bertolucci è uno dei registi più conosciuti a livello internazionale ed il riconoscimento è più che meritato, voi cosa ne pensate?  

Tags: , , ,


About the Author



One Response to Cannes 2011: palma d’oro a Bernardo Bertolucci

  1. fabien Gerard says:

    Ci voleva un’iniziativa del genere per dare l’opportunità alla nuova generazione di (ri)scoprire l’opera omnia di uno degli autori chiavi degli ultimi quattro decenni, che girò il primo lungmetraggio a solo 21 anni, segnando in profondità gli esordi di Scorsese, Coppola, Schrader, Demme, o De Palma. Il tutto in attesa del prossimo “Io e te”, tratto dall’inquietante romanzo di Niccolò Ammaniti.

Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑