Che bella giornata", Checco Zalone ..." /> Checco Zalone sul nuovo numero di Vanity Fair | CineZapping





News

Published on luglio 20th, 2011 | by Elide Messineo

0

Checco Zalone sul nuovo numero di Vanity Fair

Dopo il successo da record di “Che bella giornata“, Checco Zalone si è confermato una volta per tutte come il personaggio più amato dagli italiani ed è pronto per lanciare una nuova sfida, questa volta a teatro, con il suo “Resto Umile World Tour“, che poi approderà anche su Canale 5. Luca Medici, pugliese, ha una laurea in giurisprudenza, ma la carriera da comico a quanto pare ha reso molto meglio: il suo “Cado dalle nubi” è stato apprezzatissimo dal pubblico e “Che bella giornata” è stato una vera e propria sorpresa, visto che con i suoi 43 milioni e mezzo di euro è diventato l’incasso più alto della storia del cinema italiano.

Checco Zalone

Arene, palazzetti e stadi ospiteranno il nuovo spettacolo di Zalone che, siamo sicuri, otterrà un successo strepitoso:

È la produzione che nutre tutta questa fiducia. Io ho accettato a una sola condizione: biglietti dai 40 euro in giù. Se poi la gente non viene, farò una figura di merda mondiale.

Quest’anno Zalone lancerà anche un nuovo personaggio, Roberto Saviano:

Non intendo certo prenderlo in giro, semplicemente renderlo umano. Il mio Saviano non fa sesso per colpa della vita che è costretto a fare: invece quelli della scorta trombano, e lui fa da scorta a loro.

E chissà come la prenderà Saviano? In ogni caso tutto questo successo, per Checco Zalone o Luca Medici che dir si voglia, non è stato solamente positivo, i pro e i contro, si sa, ci sono sempre:

L’asticella delle aspettative nei miei confronti sale sempre di più, questo mi fa vivere in un perenne stato d’ansia e la salute ne risente: poche sere fa, al ristorante, sono svenuto. Quando è arrivata l’ambulanza mi ero già ripreso, ma che figuraccia… Il 29 giugno, poi, alla presentazione del nuovo palinsesto Mediaset, me la sono fatta sotto perché ho capito che tutti si aspettano da me grandissimi risultati. Ero al tavolo di Pier Silvio con Maria De Filippi, e già mi vedevo l’anno prossimo seduto al posto più sfigato, vicino all’uscita.

Infatti c’è una cosa che proprio lui non sopporta…

Sentirmi ripetere che sono “l’uomo del momento”. Perché il momento, prima o poi, passa, e ancora non ho un piano B. Di sicuro so che a 50 anni non farò il comico. Potrei aprire un ristorante, dedicarmi alla produzione, cinematografica o musicale. Sono anni che tento di scrivere canzoni serie: purtroppo mi scappa sempre la cazzata.

Per il futuro, poi, Checco Zalone ha anche molti altri progetti:

Sa che cosa mi piacerebbe fare, su Canale 5, con Caparezza e Al Bano? I Tre Terrones.

Checco è molto amato per le sue imitazioni, tutti ricorderanno sicuramente quella di Giusy Ferreri e Jovanotti, ma pare che non tutti abbiano gradito:

Tiziano Ferro. Quando l’ho preso in giro non aveva ancora fatto coming out, e io forse ero l’unico a non sapere che fosse gay. E ci sono andato giù pesante. Se ho ferito la sua sensibilità, gli chiedo scusa.

 

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi