News

Published on aprile 11th, 2012 | by ila

0

Dark Shadows: in arrivo un franchise?

Manca un mese esatto dall’uscita italiana di Dark Shadows, l’attesissima commedia fantasy firmata dal genio di Tim Burton in collaborazione con lo scrittore Seth Grahame-Smith (Orgoglio e Pregiudizio e Zombie), che ne firma la sceneggiatura.

Proprio in queste ore il visionario Tim Burton ha rilasciato al britannico The Times interessanti dichiarazioni riguardo la sua ultima creatura cinematografica, che sembrerebbe strettamente connessa all’adolescenza del regista e ai suoi ricordi del personaggio del vampiro Barnabas, conosciuto nell’omonima serie TV:

E’ stato qualcosa che mi ha realmente segnato… quando avevo l’età di 13, 14 e 15 anni. Mi sentivo come se non fossi a mio agio nel mondo, così questo tipo di vampiro bizzarro, questa persona inadeguata e fuori posto, ha avuto un impatto su di me. Tranne me, Johnny DeppMichelle Pfeiffer, nessun altro del cast sa cosa significhi.

Burton sottolinea inoltre il suo approccio personale e unico nel ricreare l’atmosfera di Dark Shadows:
Non l’ho mai considerato un film sui vampiri. è semplicemente un film su un personaggio a cui capita di essere vampiro. Gli Studios non amano sentirmi dire queste cose, ma è una sorta di esperimento. Dark Shadows è una commedia? è un dramma gotico? è entrambe le cose? Non ci ho mai pensato in questi termini. Perchè il mio impegno riguardava più il cercare di ottenere la giusta atmosfera… misteriosa, melodrammatica, da soap opera. Ho fatto qualcosa che non posso racchiudere in categorie.

Dark Shadows

 Parlando della storyline, invece, lo sceneggiatore Grahame Smith ha messo in luce il desiderio di rendere le situazioni riconoscibili:
A dispetto di streghe, fantasmi e vampiri, questo è un dramma familiare, è la storia di una famiglia che ha smarrito la strada e Barnabas ricorda loro chi sono realmente.
   Interpellato poi sulla possibilità che Dark Shadows diventi un vero e proprio franchise, Grahame-Smith risponde in modo entusiastico:
Affonda le sue radici nella soap opera e nel soprannaturale. Senza voler rivelare nulla a riguardo, dico che anche se le persone vengono a mancare, non vengono a mancare realmente… con oltre 1200 episodi su cui poter lavorare, in termini di personaggi e situazioni, le possibilità sono praticamente infinite.
A giudicare dalle dichiarazioni di Tim Burton e Seth Grahame-Smith, così personali e piene di entusiasmo, i presupposti per un luminoso franchise ci sono tutti. Non ci resta che aspettare il prossimo 11 maggio e scoprire se il vampiro outsider di Johnny Depp riuscirà a toccare anche i nostri cuori.

Tags: , , , , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi