News

Published on gennaio 12th, 2015 | by sally

0

Golden Globes 2015, il trionfo di Boyhood e Grand Budapest Hotel

Come ogni anno prima della notte degli Oscar c’è la serata dedicata ai Golden Globes, che spesso e volentieri “stabiliscono” l’andazzo dell’anno per quanto riguarda le premiazioni.

Parata di star al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, in California, dove sono stati conferiti i premi sia per il cinema che per la televisione. I risultati hanno fatto trionfare “Boyhood“, la pellicola ha ottenuto un enorme successo di critica ma aveva collezionato anche numerose nomination, alla pari di “Grand Budapest Hotel“, che infatti si è accaparrato il premio come migliore commedia.

Miglior attore e migliore attrice drama sono rispettivamente Edward Redmayne e Julianne Moore, seguiti da Michael Keaton e Amy Adams per quanto riguarda la commedia; in un caso o in un altro, sembra che Tim Burton porti fortuna. Qui trovate la lista completa dei vincitori per il cinema:

Miglior film drammatico
Boyhood

Miglior commedia o musical
Grand Budapest hotel

Miglior attore in un film drammatico
Eddie Redmayne, The theory of everything

Miglior attrice in un film drammatico
Julianne Moore, Still Alice

Miglior attore in una commedia o in un musical
Michael Keaton, Birdman

Miglior attrice in una commedia o in un musical
Amy Adams, Big Eyes

Miglior attore non protagonista
J.K. Simmons, Whiplash

Miglior attrice non protagonista
Patricia Arquette, Boyhood

Miglior regista
Richard Linklater, Boyhood

Miglior sceneggiatura
Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris, Armando Bo,Birdman

Miglior canzone originale
Glory, Selma (John Legend, Common)

Miglior colonna sonora originale
Jóhann Jóhannsson, The theory of everything

Miglior film d’animazione
Dragon Trainer 2

Miglior film straniero
Leviathan (Russia)

I vincitori dei premi per la tv

Finalmente un premio per Kevin Spacey, che ha ricevuto il Golden Globe come miglior attore in una serie drammatica per l’acclamato “House of Cards“, in cui interpreta Francis Underwood. Oltre all’attore, per quanto riguarda la migliore attrice femminile in una serie drammatica, il premio è andato a Ruth Wilson di “The Affair”. Quest’ultima serie insieme a “Transparent” ha ottenuto diversi premi a partire da quelli come migliore serie drammatica e commedia (rispettivamente), anche “Fargo” ha avuto la sua parte, trionfando come miniserie.

Miglior serie drammatica
The affair

Miglior serie comedy o musical
Transparent

Miglior miniserie
Fargo

Miglior attore in una serie drammatica
Kevin Spacey, per il ruolo di Frank Underwood in House of cards

Miglior attrice in una serie drammatica
Ruth Wilson, per il ruolo di Alison Lockhart in The affair

Miglior attore in una serie comedy o in un musical
Jeffrey Tambor, per il ruolo di Mort/Maura in Transparent

Miglior attrice in una serie o in un musical
Gina Rodriguez, per il ruolo di Jane Villanueva in Jane The virgin

Miglior attore in una miniserie
Billy Bob Thornton, per il ruolo di Malvo Lorne in Fargo

Miglior attrice in una miniserie
Maggie Gyllenhaal, per il ruolo di Nessa Stein in The honourable woman

Miglior attore non protagonista in una serie, in una miniserie o film per la tv
Matt Bomer, per il ruolo di Felix Turner in The normal heart

Miglior attrice non protagonista in una serie, in una miniserie o film per la tv
Joanne Froggatt, per il ruolo di Anna Smith in Downton Abbey

Tags: , , , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑