Lo chiamavano Jeeg Root" di ..." /> Lo chiamavano Jeeg Robot arriva in home video





Uscite

Published on luglio 14th, 2016 | by sally

0

“Lo chiamavano Jeeg Robot” arriva in home video

Lo scorso febbraio arrivava nelle nostre sale “Lo chiamavano Jeeg Root” di Gabriele Mainetti, diventato nel giro di pochissimo tempo un vero e proprio fenomeno.

Fenomeno prima di tutto per il riscontro positivo di pubblico e critica, di conseguenza visto nei risultati al botteghino, con un incasso di cinque milioni di euro. Un vero e proprio successo per il film che vede protagonisti Luca Marinelli, Claudio Santamaria e la rivelazione Ilenia Pastorelli, “Lo chiamavano Jeeg Robot” si è aggiudicato sette David di Donatello, quattro Ciak d’Oro, un Globo d’oro, assegnato dalla stampa estera come miglior film 2016, e due Nastri D’Argento. L’home video sarà disponibile dal 15 settembre e racconta tante curiosità che piaceranno a chi ha già visto il film e che appassioneranno di certo le “nuove reclute”. Qui di seguito trovate i contenuti extra e tutti i dettagli tecnici.

Lo chiamavano Jeeg Robot - poster

Lo chiamavano Jeeg Robot, i dettagli dell’home video

 
Backstage: un lungo racconto dal set: i personaggi, gli effetti speciali, le musiche e molto altro direttamente dalla voce di chi ha lavorato al film. Gli attori, il regista, gli sceneggiatori, i musicisti, gli stuntman, i tecnici degli effetti speciali svelano i segreti di Lo chiamavano Jeeg Robot e ricordano la loro esperienza sul set. Un’occasione unica per conoscere le professionalità che hanno reso il film possibile.

I provini degli attori: Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli alle prove con la macchina da presa prima di essere scelti per i ruoli di Enzo Ceccotti, lo Zingaro e Alessia.

Le scene tagliate: per chi non è ancora sazio, una sezione con tutte le scene che il regista Gabriele Mainetti ha deciso di tagliare.

Lo storyboard: una delle sequenze più amate del film, quella dello stadio, illustrata dall’abile mano di Marco Valerio Gallo. Un montaggio originale che mette a confronto le scene disegnate e quelle girate. Un momento di cinema curioso e interessante.

Tiger Boy: il secondo cortometraggio diretto, prodotto e musicato da Gabriele Mainetti e scritto da Nicola Guaglianone. Tra i dieci finalisti agli Oscar 2014, Tiger Boy è la storia la storia di Matteo, un bambino di nove anni, che armato di ago e filo costruisce una maschera identica a quella del suo mito: un wrestler di Corviale chiamato “Il Tigre”. La maschera diventa una seconda pelle per Matteo e non vuole togliersela per nessuna ragione. Quello che a prima vista viene scambiato per un capriccio è in realtà una chiara richiesta d’aiuto che nessuno riesce a cogliere.

Scheda tecnica BLU RAY Disc

Nazionalità
Italiana

Genere
Commedia
Video
[email protected] 2.35:1
BD regione 50 reg 2
Audio
Italiano DTS HD master audio 5.1
Sottotitoli
Italiano non udenti;
Extra
Back Stage, I provini agli attori, Le scene tagliate, Lo Storyboard, Trailer, Tiger Boy
Durata
118’

Scheda tecnica DVD

Nazionalità
Italiana

Genere
Commedia
Video
PAL 16/9 2.35:1
DVD 9 regione 2
Audio
Italiano 5.1 Dolby Digital;
Sottotitoli
Italiano non udenti;
Extra
I provini agli attori, Le scene tagliate, Lo Storyboard, Trailer
Durata
113’

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑

' + '', cookieDuration: 365, eventScroll: true, scrollOffset: 20, clickOutside: true, cookieName: 'ginger-cookie', forceReload: true, iframesPlaceholder: true, iframesPlaceholderClass: 'ginger-iframe-placeholder', iframesPlaceholderHTML: document.getElementById('ginger-iframePlaceholder-html') !== null ? document.getElementById('ginger-iframePlaceholder-html').innerHTML : '

This website uses cookies.' + 'Accetta' + '' });