News

Published on gennaio 8th, 2012 | by Marco Valerio

0

Matt Damon si fa sostituire alla regia da Gus Van Sant

Matt Damon si è visto costretto a rinunciare alla regia del film che lo avrebbe visto per la prima volta impegnato come regista. L’attore premio Oscar avrebbe ricoperto inoltre il ruolo di interprete, sceneggiatore e produttore.

Il progetto cui Damon si sta dedicando da diversi mesi è attualmente ancora senza un titolo ufficiale, ma dispone già di uno script ben definito. La sceneggiatura del film orma ultimata è stata inizialmente scritta da Dave Eggers con il nome di Gold Mist.

A dirigere il film è stato chiamato Gus Van Sant, autore che ha già lavorato in precedenza con Matt Damon avendo messo in scena quello script da lui firmato in collaborazione con Ben Affleck che poi nel 1997 è diventato “Will Hunting – Genio ribelle” e grazie a cui i due attori hanno conquistato l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale. Il film ha inoltre ottenuto un’altra statuetta, andata a Robin Williams premiato come migliore attore non protagonista.

Matt Damon | © Michael Loccisano/Getty Images

Van Sant e Damon hanno inoltre lavorato insieme nell’ultra sperimentale film “Gerry” (film scritto e prodotto dai due, oltre che dal fratello minore di Ben Affleck, Casey co-protagonista della pellicola) del 2002 e ancora oggi rimasto inedito nel nostro paese.

Protagonisti del film saranno Matt Damon e John Krasinski, entrambi impegnati anche nell’aspetto produttivo insieme a Chris Moore. L’idea del film è stata di John Krasinski (protagonista della serie tv “The Office”) che ha pagato Dave Eggers per scrivere una prima bozza della sceneggiatura che racconta la crisi economica attraverso la rivalità tra due direttori delle vendite di un’azienda. Con le prime pagine in mano, Krasinski ha proposto a Damon di collaborare al progetto e di migliorarne il copione insieme.

Le riprese del film dovrebbero avere inizio ad aprile, sebbene ancora non ci sia alcuna conferma ufficiale al riguardo.

L’ultimo film di Gus Van Sant è il delicato e toccante “L’amore che resta” presentato allo scorso Festival di Cannes: una pellicola che ha riscontrato un grande successo di critica, ma non altrettanta attenzione da parte del pubblico.

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑