Ab..." /> Nuova clip da "E' nata una star?" con Luciana Littizzetto | CineZapping





Video

Published on marzo 22nd, 2012 | by Elide Messineo

0

Nuova clip da “E’ nata una star?” con Luciana Littizzetto

Abbiamo già parlato di “E’ nata una star?” e oggi vi proponiamo due nuove clip dall’attesa commedia con Rocco Papaleo e Luciana Littizzetto. La storia è alquanto bizzarra ed esilarante, ed è tratta da un libro di Nick Hornby.

Tra le tante cose che una mamma non vorrebbe scoprire sul proprio figlio adolescente ce n’è una un po’ imbarazzante… a dire il vero molto imbarazzante. E non aiuta il fatto di venirla asapere dalla vicina di casa pettegola, che una mattina ti fa trovare nella buca delle lettere un video accompagnato da un biglietto. Lucia (Luciana Littizzetto) non riesce a crederci: è suo figlio Marco (Pietro Castellitto) quello in copertina. Il film ha un titolo non proprio edificante ed è vietato ai minori. Sì, insomma, Marco aquanto pare ha un talento speciale: è una pornostar! Come si affronta una novità del genere? Lucia deve dirlo a Fausto (Rocco Papaleo), suo marito, e insieme dovranno parlarne con il ragazzo… forse da oggi nella loro famiglia niente sarà più come prima. O no?…E se ci fosse un modo per prendere una cosa del genere per il verso giusto, anziché per quello sbagliato?

E' nata una star?

Luciana Littizzetto ha parlato della sua collaborazione con Lucio Pellegrini. L’attrice comica e il regista si conoscono già da tempo, ma entrambi, insieme a Rocco Papaleo, erano entusiasti all’idea di poter realizzare questa storia:

Avevo già girato con lui E ALLORA MAMBO!, avevo avuto una piccola parte in TANDEM eavevo collaborato con lui anche in tv: sia con CIRO IL FIGLIO DI TARGET, di cui era uno degli autori, sia per alcuni spot. Il progetto è nato subito con lui, e grazie a lui il film corre un po’ sul filo: è molto elegante, è materia delicata e ci siamo molto divertiti, ma bisognava fare in modo che rappresentasse qualcosa di lieve e di non grossolano, al di là della necessità di far ridere ad ogni costo (che non era l’obiettivo del libro né il nostro). E poi Lucio non si arrabbia mai, questo aiuta molto, soprattutto quando devi fare la commedia, altrimenti diventa tutto troppo faticoso.

L’attrice, nota per la sua irriverenza, ha parlato anche del collega Pietro Castellitto:

Avevo visto il suo provino in video prima che iniziassimo a girare e sono rimasta molto colpitadal suo talento naturale, dalla sua tipologia così netta grazie ad una strafottenza schietta e congenita. Pietro è un lungagnone che sembra non abbia nessun equilibrio e che beccheggi come una barca a vela, ma che poi, invece, è in grado di rivelare un mood comico pazzesc ograzie alla sua faccia stralunata alla francese.

Rocco Papaleo, controparte maschile del film, ha parlato del modo in cui è strutturato e, come la Littizzetto, è d’accordo sul fatto che la comicità non sia stata realizzata in maniera forzata:

Nonostante lo spinoso argomento che affronta, è divertente senza diventare mai sguaiato néfarsesco, si mantiene elegante e misurato; lo abbiamo definito scherzando una working classcomedy perché strizza l’occhio a certe commedie inglesi e d’autore: non c’è una storia vera epropria o un giallo da risolvere, la trama è esile e delicata, fatta di sfumature che indicano un percorso introspettivo per entrambi i protagonisti, che vedono trasmettersi le conseguenze della traumatica scoperta anche nei rispettivi ambienti di lavoro e tra i vicini di casa.

Come si può dedurre dal cognome, Pietro Castellitto è figlio del celebre attore Sergio Castellitto, Rocco Papaleo prova molto stima nei confronti del giovane attore:

Ha rappresentato per me una scoperta stupenda: lo avevo conosciuto quando aveva solo 5 o6 anni insieme a suo padre Sergio sul set del suo primo film da regista, LIBERO BURRO, incui mia moglie lavorava come scenografa. Mentre eravamo sul set a Torino io e Pietro,nonostante ci siano tra noi circa 35 anni di differenza, abbiamo instaurato un rapporto alla parie questo non era affatto scontato: abbiamo legato benissimo, siamo usciti insieme a cena,abbiamo fatto lunghe passeggiate e visto in tv varie partite della nostra Roma. L’ho trovato unragazzo intelligentissimo, non sa ancora se vuol fare o no l’attore e intanto affronta l’ipotesicon una certa filosofia: infatti studia… filosofia all’Università, e recita aforismi di Nietzsche. Inscena Castellitto junior ha i suoi tempi, è originale, funziona con efficacia immediata e puòcontare su una capacità innata che non è solo istinto naïf. Ovviamente data la giovane età èancora un po’ acerbo, ma è figlio di quei genitori così pieni di talento, e il sangue non mente!

Pietro Castellitto ha parlato del suo personaggio, la “star” a cui fa riferimento il titolo e che lascia i genitori a bocca aperta per quella che è un’amara scoperta:

Mi piaceva l’idea che mentre l’ipotesi di un figlio eroinomane, per quanto sgradevole, venga considerata una tragedia possibile perché può essere condivisa da qualche parte, invece la notizia di un figlio che si ritrova a fare la pornostar sbalordisce anche le immaginazioni più fervide. A Marco avevano detto che il suo film non sarebbe mai uscito in Italia, e quando invece diventa quasi un caso editoriale lui si troverà a dover fronteggiare la sorpresa e lo sconcerto dei suoi genitori: cercherà allora di far capire loro che quello che ha esibito è l’unico talento che ha superiore alla norma (studia all’Istituto alberghiero, segue un corso di cucina ma senza particolare successo) e che può rivelarsi l’arma per evolversi. L’argomento è raccontato in maniera buffa, ironica ed elegante; il film hard rappresenta comunque solo un pretesto narrativo per far esplodere il conflitto familiare, per fare vedere che ciò che sconcerta una famiglia non è tanto la cosa in sé, sia pure drammatica, quanto il modo di gestire un evento così insolito.

L’appuntamento con “E’ nata una star?” è fissato per il prossimo 23 marzo, vi lasciamo alle due clip, buona visione!

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi