La gaffe a..." />

Oscar 2017, com'è andata con il premio sbagliato a "La La Land"





News

Published on marzo 1st, 2017 | by sally

0

Oscar 2017, com’è andata con il premio sbagliato a “La La Land”

La gaffe avvenuta durante la notte degli Oscar 2017 non verrà dimenticata molto facilmente e ha dato vita a numerosi meme sui social, pare che sia stato trovato un responsabile.

O meglio, risponde al nome di Brian Cullinan l’uomo che ha rischiato di perdere il lavoro a causa di un momento di distrazione. Ricapitolando: la lunga notte degli Oscar si conclude sempre con la premiazione più importante, quella per il miglior film. Sul palco erano saliti Warren Beatty e Faye Dunaway, ma sulla busta non c’era scritto il nome del film vincitore. Warren Beatty ha guardato la Dunaway, poi il pubblico, dopo qualche momento di confusione – che inizialmente sembrava solo una piccola gag per strappare qualche risata – ha passato la busta alla collega, che ha letto entusiasta “La La Land“. Il cast è salito sul palco per i ringraziamenti di rito, ma il tutto è stato interrotto con un colpo di scena degno di Hollywood: il premio spettava a “Moonlight“. Stupore per il cast che ha avuto pochi istanti di gioia, e stupore per quello che stava per salire a festeggiare, confusione dietro le quinte. Dopo poco più di un minuto è arrivata la busta, quella autentica, che confermava la vittoria di “Moonlight“. Sulla busta che Beatty aveva passato a Faye Dunaway, infatti, c’era scritto il premio per la migliore attrice, andato ad Emma Stone, per “La La Land“, appunto. Ma com’è accaduto un errore del genere?

Solo due persone durante la notte degli Oscar conoscono i nomi dei vincitori e nella fattispecie si trattava di Brian Cullinan e Martha Ruiz, custodiscono le buste con i nomi in due copie. Cullinan fa parte della Pricewaterhousecoopers, la società che da 83 anni ha il compito di custodire le buste con i nomi dei vincitori ed è stato lui a consegnare la busta sbagliata a Warren Beatty. Il problema non è stato solo l’errore ma anche la mancanza di tempestività, perché non ha rimediato subito portando sul palco la busta corretta. La PwC si è scusata anche per aver creato problemi al cast di “La La Land“, ringraziando Jimmy Kimmel, Warren Beatty e Faye Dunaway per il modo in cui hanno gestito la situazione. Molte persone non hanno fatto a meno di notare che mentre accadeva tutto questo e nel corso dell’intera serata, Brian Cullinan aveva twittato svariate volte e l’ultimo tweet era stato proprio quello con Emma Stone dietro le quinte. Un errore di distrazione che gli è costato caro e che ha portato molta gente ad accusarlo di essere più interessato ad apparire che a lavorare. Cullinan ha cancellato tutti i tweet fino al 26 febbraio e al momento dal suo account tutto tace. Gli ultimi aggiornamenti arrivano dal presidente della PwC Bob Moritz, il quale ha spiegato che Cullinan non ha perso il lavoro ma è devastato per l’accaduto, così quanto la sua famiglia. Sui media non c’è stata pietà per il povero Brian, Moritz ha dichiarato a Business Insider di non voler rilasciare ulteriori dichiarazioni sull’argomento, sperando che col tempo si possa andare oltre.

 

Tags: , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑