Box Office

Published on gennaio 17th, 2011 | by Giuseppe Guerrasio

0

The Green Hornet in testa al Box Office USA

Al Box Office USA, in quello che è il weekend del Martin Luther King Day, i numeri sono alquanto ridotti. Circa il 25% in meno negli incassi rispetto allo scorso  anno, motivato anche forse dal fatto che l’anno scorso a fare la corsa agli incassi c’era anche “Avatar“, senza troppo rumore così prende la testa della classifica l’esordiente “The Green Hornet” commedia con protagonista un super eroe, (il secondo miglior esordio di sempre tra l’altro, dietro solo a “Gli Incredibili“), che vede nel cast la presenza di Seth Rogen, Christoph Waltz e Cameron Diaz. Il film diretto da Michel Gondry arriva così nelle sale cinematografiche incassando circa trentaquattro milioni di dollari, cifra che fa sperare ma nel dubbio, infatti dovrà tenere comunque ora una media alta per rientrare nel mercato domestico dai costi di produzione.

The Green Hornet

Segue in classifica un altro esordiente, “Il Dilemma” diretto da Ron Howard, regista che ci ha abituati ad aperture non sempre eccezionali per poi dare seguito a numeri impressionanti. Questo esordio però delude un pò, solo $ 17.500.000 lasciano spazio sia al possibile successo che al flop immediato. A chiudere il podio troviamo “Il Grinta“, il film dei Fratelli Coen che perde due posizioni ma continua a far registrare numeri inattesi, perde solo il 25% rispetto allo scorso weekend e supera i centoventisei milioni di dollari. Un successo inaspettato sicuramente, e ancora non è finita. Subito fuori dal podio troviamo “Il Discorso del Re“, che in controtendenza rispetto al resto dei film riesce a guadagnare ben il 41%, numero che permette al film di sfiorare l’incasso totale di quarantacinque milioni di dollari. Segue l’altro film d’autore “Black Swan” che rispetto allo scorso fine settimana ha un incasso praticamente invariato  piano piano è riuscito ad arrivare ai settantatre milioni di dollari totali di incasso. Non ha di che lamentarsi “Vi presento i nostri“, anche se il terzo capitolo della saga che vede protagonisti Ben Stiller e Robert De Niro inizia a stancare, i $ 134.000.000 sono ben inferiori alle cifre che hanno fatto registrare i precedenti capitoli,  così la serie sembra avere stancato sia la critica (leggete la nostra recensione di “Vi Presento i nostri”) sia il pubblico. Nelle retrovie si conferma un mezzo flop, se non completo dato che comunque ha fatto grandi numeri, “TRON: Legacy“, il sequel del film Disney è arrivato a quasi centocinquantasette milioni di dollari, ma gliene mancano ancora ben tredici milioni nel mercato domestico per rientrare delle spese della produzione. Invece “L’Orso Yoghi in 3D” (“Yogi Bear”) riesce a paraggiare i conti e superare di misura il budget, risultando così un esperimento riuscito in parte. A chiudere la top ten del Box Office USA troviamo  il classico Top & Flop, nona posizione per l’ottimo “The Fighter” che oltrepassa l’incasso totale di sessantacinque milioni di dollari, mentre l’ultima posizione tocca a “Season of the Witch“, autentica delusione nonostante la presenza di Nicolas Cage, che si prepara ad uscire dalle prime dieci posizioni con solo diciotto milioni di dollari di incasso dopo esserne costato oltre quaranta. La prossima settimana nelle sale degli Stati Uniti ritorna Ben Affleck con “The Company Men” ed arriva anche il nuovo film di Ivan ReitmanNo Strings Attached” che vedrà come protagonisti Natalie Portman e Ashton Kutcher. Riuscirà uno dei due a scalzare “The Green Hornet” dalla prima posizione?

Tags: ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi