News

Published on settembre 26th, 2011 | by johnbuckley

0

“Tomboy”: proiezione gratuita fino ad esaurimento posti

Un’occasione da non perdere per tutti gli appassionati dei bei film d’autore francesi. Mercoledì 28 settembre alle ore 21.00, presso la Sala Cinema di Palazzo delle Esposizioni a Roma, si svolgerà l’anteprima per il pubblico di “Tomboy“, preceduta dall’incontro con la regista del film, Céline Sciamma. L’evento, organizzato in collaborazione con l’Azienda Speciale Palaexpo, sarà ad ingresso libero fino a esaurimento posti e permetterà agli spettatori di scoprire uno dei titoli più attesi della stagione, già divenuto un vero e proprio caso in Francia.

Tomboy

Protagonista del film è Laure, 10 anni, appena arrivata in un nuovo quartiere di Parigi, con i genitori e la sorella più piccola, Jeanne. Un po’ per gioco, un po’ per realizzare un sogno segreto, Laure decide di presentarsi ai nuovi amici come fosse un maschio, Mickaël: il modo in cui si veste e si pettina, l’impeto con cui si azzuffa e gioca a calcio, non sembrano lasciar dubbi sulla sua identità e il ragazzino è accettato nella comitiva. L’inizio della scuola però è dietro l’angolo e il gioco dei travestimenti si complica, tanto più che i genitori sono all’oscuro di tutto, e Laure/Mickaël ha stretto un legame speciale con la coetanea Lisa… Tomboy ha vinto il Teddy Award all’ultimo Festival di Berlino e ha trionfato al 26° Torino GLBT Film Festival, ottenendo il premio del pubblico come miglior lungometraggio e il premio Ottavio Mai, massimo riconoscimento assegnato dalla giuria “per la maestria, la sensibilità e la leggerezza, ma anche per la profondità con cui viene trattato il tema dell’identità sessuale nel tempo dell’infanzia”. E’ la stessa regista, Céline Sciamma, che spiega lo spirito del film, “Tomboy è stato realizzato in tempi incredibilmente brevi. Ho scritto la sceneggiatura in tre settimane e pochi mesi dopo stavamo girando.  Le riprese sono durate 20 giorni, con un budget iniziale di 500.000 euro e una troupe di 15 persone. Questi numeri riflettono bene lo spirito del film, radicale e dinamico. Volevamo credere che fosse possibile lavorare in una prospettiva diversa da quella consueta, con i tempi di scrittura e di ricerca di finanziamenti molto lunghi. Questo progetto è stato concepito in questo modo, è la sua filosofia”.

Tags: , , ,


About the Author



Commenta il post

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi