News

Published on settembre 5th, 2013 | by Elide Messineo

0

Venezia 2013 tra intrusi e l’arrivo delle Femen

La Mostra del Cinema di Venezia 2013 prosegue un po’ sottotono, nei giorni in cui non ci sono grandi divi da fotografare e intervistare, sembra che l’entusiasmo si ammacchi.

Ieri è stato presentato “L’intrepido”, il nuovo film con protagonista Antonio Albanese diretto da Gianni Amelio, in arrivo in mezzo a tante pellicole che rendono i critici particolarmente decisi. Se la Mostra in sé appare un po’ sottotono rispetto agli altri anni, non mancano i film di buona qualità. Nel presentare “L’intrepido“, Amelio ha dichiarato:

Il mio è un film fortemente fuori moda, lo so, che non si appiattisce sulla realtà come pellicola di denuncia. Con sarcasmo e ironia, attraverso una metafora leggera, non calata dall’alto, abbiamo provato a raccontare la vita di un uomo che assomiglia a due icone del mio passato: un antieroe dei fumetti che leggevo da ragazzo come L’Intrepido e Charlot. Tutti ricordano chi era e cosa faceva il personaggio creato da Chaplin, era l’uomo più solo al mondo che si allontanava di spalle e non riceveva aiuto da nessuno. Antonio è come lui, ha dignità e possiede dei valori per questo cammina a testa alta e come ultimo gesto rifiuta di piegarsi a questo sporco mondo che lo vuole corrompere.

Il regista Gianni Amelio | © TIZIANA FABI / Getty Images

Il regista Gianni Amelio | © TIZIANA FABI / Getty Images

Venezia è stata invasa anche dalle donne del movimento Femen, protagoniste della pellicola “Ukraina ne bordel” di Kitty Green, presentata fuori concorso. Sul red carpet c’erano anche loro e non si poteva di certo fare a meno di notarle: in topless, con fiori e scritte sulla pelle, le Femen sono state seguite per un periodo dalla regista Kitty, che ha conosciuto da vicino la loro particolare forma di attivismo:

Il docufilm è un viaggio all’interno delle vite segrete di queste splendide donne. E’ un film che parla della brutale forza della cultura patriarcale nell’est Europa.

Femen | © GABRIEL BOUYS / Getty Images\

Femen | © GABRIEL BOUYS / Getty Images\

Alla Mostra del Cinema di Venezia non è passato inosservato nemmeno Marco Bocci, l’attore fidanzato di Emma Marrone in questi giorni è chiacchieratissimo. Celebre per “Squadra Antimafia“, è arrivato al Lido per presentare il cortometraggio “The Audition” di cui è protagonista insieme a Valeria Solarino. Realtà e finzione si mescolano all’interno dei nove minuti di durata del corto, in cui i due interpreti sono due ragazzi che partecipano ad un provino a Cinecittà, al cospetto di un severo regista. “The Audition” partecipa alla sezione Orizzonti-Corti ed è diretto da Michael Hassmann. Tra i corti presentati spicca anche “Insieme“, che ha portato Marco Carta a Venezia in quanto protagonista della colonna sonora del film con Nicolas Vaporidis.

Marco Bocci | © Vittorio Zunino  / Getty Images

Marco Bocci | © Vittorio Zunino / Getty Images

Ma a guardare bene i vip sfilare sul red carpet, non tutti sono star del cinema e non tutti sembrano avere un senso all’interno dell’evento: partiamo da Raffaella Fico, che è arrivata sul red carpet in forma smagliante, ma nessuno sa il perché fosse lì. Ha preso parte alla proiezione di “The Zero Theorem” di Terry Gilliam, quando si dice: “L’importante è esserci…”. Per scoprire tutti gli “intrusi” della Mostra del Cinema di Venezia basta dare uno sguardo in giro per i party, si trovano ex gieffini come se piovesse: non solo la Fico, ma anche Margherita Zanatta, Sheila Capodanno passando per le conduttrici Lorena Bianchetti e Caterina Balivo. Vogliamo parlare poi della presenza di Marina Ripa di Meana e dell’eloquente gabbia che portava in testa?

Tags: , , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑