Gossip

Published on luglio 13th, 2011 | by Elide Messineo

0

Weston Cage arrestato per violenza domestica

Tale padre, tale figlio. Weston Cage, figlio del più celebre Nicolas Cage, non è venuto su proprio nel migliore dei modi, infatti negli ultimi mesi è stato la gioia dei paparazzi, grazie alle sue malefatte.

Nikki Williams e Weston Cage | © David Livingston / Getty Images

Il mese scorso il figlio dell’attore aveva aggredito il suo personal trailer ed era addirittura finito in una clinica psichiatrica, giusto per fare un resoconto sul suo stato di salute mentale, per poi dichiarare di avere agito sotto effetto dell’alcol. Proprio quest’ultimo sembra essere la grande passione di Weston ed anche della sua mogliettina, Nikki Williams, sposata lo scorso aprile. Weston Cage ha appena detto addio alla sua lunga chioma, ma ha anche trascorso un po’ di tempo alla stazione di polizia, dov’è stato portato proprio insieme alla moglie per violenza domestica, in seguito ad una colluttazione che lascia poco spazio all’immaginazione: la coppia ha seri problemi. Il figlio di Nicolas Cage è uscito di prigione prima della moglie, che non ha potuto pagare i 50mila dollari di cauzione. Ad attenderlo fuori c’erano i paparazzi e lui ha voluto lanciare un messaggio proprio tramite loro: Non sposatevi. Difatti, se il matrimonio va come sta andando quello tra Weston e Nikki, è meglio evitare. Secondo alcuni testimoni, la polizia ha sorpreso la moglie di Weston mentre stava per ferirlo al braccio con una bottiglia di vetro, ma anche la donna aveva qualche segno che di certo non si è procurata da sola, così i poliziotti hanno ben pensato di portare entrambi in prigione. Siamo certi che con lo stile di vita che hanno condotto finora, gli sposini non si arrenderanno facilmente e non basterà una giornata dietro le sbarre a far cambiare loro idea. Nonostante i due si siano concessi una sorta di luna di miele in un centro di riabilitazione, la bottiglia e gli eccessi sembrano essere rimasti loro grandi amici, per quanto tempo andranno avanti ancora?  

Tags: ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi