News

Published on 4 Aprile, 2011 | by letizia rogolino

0

Breaking Dawn: scatti rubati delle scene più attese

Come tutti gli altri capitoli della saga, anche il set dell’ultimo capitolo attesissimo di Twilight è blindato. Nonostante ciò qualcuno è riuscito a rubare alcune foto di scena e le ha lanciate sul web, suscitando la disapprovazione della troupe e del cast del film. Non si tratta di foto qualsiasi, ma di alcune delle scene più attese del film, come la scena di sesso tra Bella ed Edward o il parto del loro figlio e il vestito da sposa.

Breaking Dawn

Poco tempo dopo la diffusione di questo materiale top secret sul film, Bill Condon, Wyck Godfrey e la scrittrice Stephenie Meyer hanno scritto e firmato questa nota:

Come alcuni di voi sapranno, foto e screenhot del work in progress di The Twilight Saga: Breaking Dawn sono finite su internet. Andiamo estremamente fieri di questo film, e ci si è spezzato il cuore a vedere le immagini online quando siamo ancora in questa fase. Il film non è ancora pronto, né lo sono quelle immagini, che non sono nemmeno presentate nel contesto adatto. Sono state ottenute illegalmente, e la loro diffusione prematura addolora profondamente gli attori, i filmaker e la Summit, che stanno lavorando duramente per portare al cinema questi film a novembre 2011 e novembre 2012. Per favore, a chi sta postando: fermatevi. E per favore, anche se la tentazione è alta, non guardate o condividete le immagini. Aspettate che sia il film nella sua splendida, finita interezza a emozionarvi.

Breaking Dawn” è l’ultimo film della saga Twilight che ha creato un vero e proprio fenomeno tra i teenagers e non solo e, data la sua lunghezza di durata, è stato suddiviso in due parti, la prima che uscirà in sala il 18 Novembre 2011 e la seconda il 16 Novembre 2012. Sicuramente non sarà l’uscita nascosta di questi scatti rubati a limitare il numero degli appassionati che correrà al cinema per gustarsi l’appassionante fine della storia d’amore del vampiro e Bella, ma si può immaginare il “rosicamento” degli interessati che volevano fare i misteriosi fino alla fine.  

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑