News

Published on Dicembre 11th, 2013 | by sally

0

“Buongiorno Papà” vince il Premio N.I.C.E. Città di Firenze 2013

Oggi abbiamo assistito alla conferenza stampa del Premio N.I.C.E. Città di Firenze 2013, siamo ormai arrivati alla conclusione del Festival e il pubblico americano ha premiato Edoardo Leo per il suo “Buongiorno Papà“.

Venerdì 13 dicembre alle 20.30 si terranno le premiazioni al Cinema Odeon di Firenze alla presenza del regista, che è anche l’interprete principale della commedia “Buongiorno papà“, in cui troviamo anche Raoul Bova e Marco Giallini. Durante la serata N.I.C.E. consegna il Premio “Alessandro D’Alatri – Giovani Sceneggiatori” scelto tra una trentina di sceneggiature di autori italiani under 25 e promuove la donazione del 5×1000 all’Associazione Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus per aiutare a diffondere il progetto di educazione ai diritti umani “Speak Truth to Power” nelle scuole italiane.

Viviana Del Bianco, direttrice di N.I.C.E., ha dichiarato:

Il bello del premio del pubblico è che non sai mai cosa aspettarti. Quest’anno ha vinto la commedia romantica di Leo, lo scorso anno l’elegante film-documentario di Segre. Nel 2010 N.I.C.E. portò il film di esordio di Edoardo Leo, Diciotto anni dopo, negli Stati Uniti e in Russia e anche quella volta vinse il premio del pubblico in 4 festival del circuito (Seattle e San Francisco 2010, Mosca e San Pietroburgo 2011). Chissà che quest’anno non ripeta l’en plein!

Grazia Santini, di ritorno da San Francisco, ha parlato di questa edizione del N.I.C.E., che si conclude e si prepara a ripartire in Russia in primavera (Mosca 10-16 aprile, San Pietroburgo 12-18 aprile):

Il festival appena concluso è un nuovo motivo di soddisfazione, soprattutto se si considera il momento di crisi che il mondo intero, e non solo l’Italia, sta vivendo. Il pubblico americano che ormai ci segue da anni ha riempito le sale con affetto, calore ed entusiasmo rinnovato. E’ questo, insieme alle gratificazioni dei registi italiani che portiamo nei festival, a dare un senso al lavoro che con sempre più difficoltà mandiamo avanti da oltre vent’anni.

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑