Curiosità

Published on ottobre 15th, 2014 | by sally

0

I clown più spaventosi della storia del cinema

Da quando Stephen King ha ideato Pennywise (It), i clown non sono più stati la stessa cosa: chi è cresciuto negli anni Novanta ha ricordi terrificanti dei pagliacci.

Adesso anche Ryan Murphy in “American Horror Story: Freak Show” ha deciso di rispolverare il terrore che incutono i clown, portandone sullo schermo uno particolarmente brutto e particolarmente brutale. Twisty non ha fatto altro che farci tornare alla mente i clown più spaventosi che siano mai passati dal grande schermo.

In pole position, appunto, c’è IT: la lotta è dura tra lui e Twisty, ma per questioni cronologiche diamo la precedenza al clown impersonato da Tim Curry, acclamato dalla critica per la sua interpretazione. Sebbene il film non sia dei migliori sfornati da Hollywood negli ultimi vent’anni, tutti ricordano il pagliaccio. Chi lo vuole un palloncino?

Twisty

Visto che già dal primo episodio si è rivelato crudele e spietato, regaliamo il secondo posto a Twisty, che ha debuttato nella quarta stagione di “American Horror Story” e promette di farci tremare. Tenete le luci accese per i prossimi 12 episodi, dopotutto Ryan Murphy ci aveva avvisati.

Nel 1985 Tim Burton dirigeva “Peewee’s Big Adventure“, che non è affatto un horror ma dal regista de “La sposa cadavere” di certo non possiamo aspettarci immagini gioiose e colorate. Famoso per il suo genere, Burton in questo film ha inserito una sequenza piuttosto inquietante che ha come protagonisti proprio dei clown, eccola servita qui sotto!

Ricordate “Piccola peste“? Commedia cult degli anni Novanta, aveva come protagonista Junior, ragazzino indomabile con il terrore dei clown. I suoi nuovi genitori pensavano però di farlo felice arredando tutta la sua stanza a tema, facendogliela ritrovare piena di clow. E Junior per sbarazzarsi della sua più grande paura, ha semplicemente dato fuoco alla stanza.

Anche Bart Simpson ha avuto a che fare con i clown spaventosi: nella quarta stagione, nell’episodio “La prima parola di Lisa“, la vita della famiglia Simpson viene raccontata tramite un flashback che rimanda alla nascita di Lisa e alla gelosia di Bart. Per cercare di distrarre il bambino dalle sue gelosie, Homer gli compra un letto nuovo e farlo sentire più grande. Ma il risultato non convince Bart.

 

Torniamo subito all’horror con “Gacy“, che non è solo un film del 2003 ma è un assassino realmente esistito, John Wayne Gacy: cittadino modello che si vestiva da clown per divertire i bambini dell’ospedale pediatrico della sua città ma serial killer che ha rapito, torturato e sodomizzato 37 vittime di cui 27 trovate sotto l’intercapedine della sua casa e in cantina. Divertente, no?

Gacy

A proposito di clown assassini, chi ama i b-movie non avrà perso di vista “Killer Klowns from Outer Space” uscito nel 1988: la commedia horror racconta di un gruppo di alieni che sembrano dei clown pronti ad invadere la Terra, trasformando gli esseri umani in palle di zucchero filato.

Killer Klowns from Outer Space

Non è il protagonista principale ma anche il clown che appare in “Poltergeist” è rimasto bene impresso agli spettatori, lui non ha bisogno di rivelare fenomeni paranormali per essere spaventoso!

Poltergeist

Nel 2013 è uscito il film “All Hallows’ Eve“, pellicola di debutto di Damien Leone ed ambientata nel giorno di Halloween: un clown in un ospedale psichiatrico che cattura ostaggi è un’idea che senza alcun dubbio mette tutti di buon umore.

Art the Clown

Altri suggerimenti? Date un’occhiata alla filmografia di Rob Zombie oppure a “Zombieland”, anche lì i clown non scherzano…

Clown spaventosi al di là del cinema

Ma in realtà alcuni clown sono mal riusciti anche al di fuori del grande schermo, per esempio nelle pubblicità. Nel 1960 negli USA andava in onda la pubblicità dei cereali, i Krinkles non sono mai stati più creepy di così.

Gli anni Sessanta sono stati deleteri per la pubblicità, almeno per quanto riguarda i clown. Nel 1963 usciva quello che probabilmente è il primo spot di McDonald’s con protagonista Ronald McDonald, che per fortuna nel corso degli anni si è evoluto, ma che nello spot in questione di certo non trasmetteva grande serenità.

 

Tags: , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑