News

Published on Novembre 23rd, 2012 | by alessandro ludovisi

0

Courmayeur Noir In Festival: la presentazione

Il Noir Festival di Courmayeur è uno degli appuntamenti più attesi dell’anno per gli amanti del cinema noir, thriller e horror. Si parte il 10 dicembre con una apertura nel segno di Hitchcock, con il biopic sul regista inglese interpretato da Anthony Hopkins. La pellicola racconta il dietro le quinte di “Psycho” e il rapporto tra Sir Alfred e la moglie Alma Reville. Nel cast del film anche Scarlett Johansson, Helen Mirren e Jessica Biel. “Hitchcock” sarà proiettato fuori concorso così come “The Company You Keep” di Robert Redford, “Juan de los muertos” di Alejandro Brugues, “Evil Things” di Simone Gandolfo, “38 Temoins” di Lucas Belvaux, “La traversée” di Jerôme  Cornuau, “L’innocenza di Clara” di Toni D’Angelo, “Los Salvajes” di Alejandro Fadel, “Hypnotisören” di Lasse Hallström, “Breve storia di lunghi tradimenti” di Davide Marengo, “Gruppo 7” di Alberto Rodriguez, “Berberian Sound Studio” di Peter Strickland, “Sightseers” di Ben Wheatley e “Tulpa” di Federico Zampaglione. Proprio il leader dei Tiromancino, e regista emergente nostrano, è stato tra gli ospiti protagonisti della presentazione del festival, tenutasi alla Casa del Cinema di Roma. Zampaglione è alla terza regia di genere dopo “Nero bifamilare” e “Shadow”. “Tulpa” è il nome di un sex-club gestito da un misterioso guru tibetano. Il locale è frequentato da Lisa una donna in carriera che vedrà, uno dopo l’altro, i suoi partner occasionali barbaramente uccisi.  Non potendo rivolgersi alla polizia, deciderà di indagare da sola.

Saranno invece dieci le pellicole che concorreranno per il Leone nero che sarà assegnato da una giuria composta da Francesca Neri, Franziska Petri, Santiago Amigorena, Pippo Delbono e Jennifer Lynch. Sono diversi gli ospiti di questa edizione tra cui: Dario Argento (attualmente nei cinema con il suo omaggio a Dracula), Luca Argentero, Claudia Gerini, Sacha Gervasi e Gabriele Salvatores.

Courmayeur Noir In Festival

Il Courmayeur Noir In Festival non è solo cinema e segnaliamo, il 13 e 14 dicembre, Noi{r} & le mafie, un incontro condotto dal giornalista Gaetano Savatteri che analizzerà il fenomeno mafioso e le sue mutazione nel tempo (e nello spazio). Le due giornate sono accompagnate da una selezione di sei modelli cinematografici strettamente collegati alla storia e ai temi affrontati.

Una giornata del Courmayer Noir In Festival sarà invece dedicata al cinema italiano. Dopo l’incontro con Vedo nero della scrsa edizione, anche quest’anno grazie a Istituto Luce Cinecittà verrà esaminata l’intera produzione di genere del cinema italiano. Solo nell’ultima stagione ricordiamo titoli come “Educazione Siberiana”, “Il cecchino”, “Diaz”, “Romanzo di una strage“, “Cesare deve morire”.

Altri due spazi importanti del Festival sono quelli organizzati per il Doc Noir, con titoli come “The Man Nobody Knew” (dedicato dal regista Carl Colby al padre, ex direttore della CIA), “Il secondo tempo” (sull’antimafia), “Nel paese di Giralaruota” (su Calciopoli) e “Ossigeno” (sulla giustizia) e il Mininoir  con la grande esposizione “Dinosauri in carne e ossa”, allestita negli spazi del forum di Courmayeur e curata dalla Associazione Palentologica A.P.P.I.

Segnaliamo, infine, una misteriosa iniziativa da brivido organizzata da Fox Crime che coinvolgerà il pubblico, gli ospiti e gli appassionati. I giorni del Noir saranno animati con una “caccia all’uomo”. Il pubblico presente si potrà quindi trasformare in detective mentre ogni momento avrà la sua declinazione all’interno del sito www.foxcrime.it e sulla pagina FoxCrime Italia di Facebook.

 

Tags:


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑