Alì ha gli occhi azzurri..." />

Alì ha gli occhi azzurri: sinossi e foto | CineZapping





News ali ha gli occhi azzurri la locandina del film 254792 medium

Published on Ottobre 22nd, 2012 | by sally

0

Festival di Roma, “Alì ha gli occhi azzurri”: sinossi e foto

In concorso al Festival Internazionale del Film di Roma, “Alì ha gli occhi azzurri” è il nuovo film di Claudio Giovannesi, che uscirà nelle sale a partire dal 15 novembre. Oggi vi mostriamo qualche foto dal film, qui di seguito la sinossi:

Ostia, il lungomare di Roma, inverno. Due ragazzi di sedici anni, alle otto del mattino, rubano un motorino, fanno una rapina, e alle nove entrano a scuola.

Nader e Stefano: uno è egiziano ma è nato a Roma, l’altro è italiano ed è il suo migliore amico. Anche Brigitte, la fidanzata di Nader, è italiana, ma proprio per questo i genitori del ragazzo sono contrari al loro amore. Nader allora scappa di casa.

Alì ha gli occhi azzurri racconta una settimana della vita di un adolescente che prova a disubbidire ai valori della propria famiglia. In bilico tra l’essere arabo o italiano, coraggioso e innamorato, come il protagonista di una fiaba contemporanea, Nader dovrà sopportare il freddo, la solitudine, la strada, la fame e la paura, la fuga dai nemici e la perdita dell’amicizia, per tentare di conoscere la propria identità.

Claudio Giovannesi ha esordito nel 2008 con “La casa sulle nuvole“, anche questo film ambientato a Roma e con protagonisti Adriano Giannini ed Emanuele Bosi, un viaggio dalla Capitale al Marocco alla ricerca di un padre assente da 12 anni. Nel 2009 è stato il regista di “Fratelli d’Italia“, la storia di tre studenti stranieri che si svolge alla periferia di Roma e tratta le problematiche di questi adolescenti trapiantanti in Italia, con i problemi più comuni della loro età.

In “Alì ha gli occhi azzurri” troviamo Nader Sarhan, Stefano Rabatti, Brigitte Apruzzesi, Marian Valenti Adrian, della fotografia si è occupato Daniele Ciprì, regista di “E’ stato il figlio“, mentre la sceneggiatura è stata scritta a quattro mani dal regista e da Filippo Gravino, già sceneggiatore di “Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu”.

Tags: , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑