News

Published on gennaio 20th, 2015 | by sally

0

Forte forte forte: tutti contro Raffaella Carrà

In Italia c’è sempre questa propensione a non voler mollare il posto che si è conquistato – che sia con fatica oppure no – anche quando l’età inizia a chiedere una sosta. Raffaella Carrà vuole rimanere in tv a tutti i costi, anche se rischia di essere trash. E ha rischiato grosso con “The Voice“, dove ha voluto sfoggiare mise eccessivamente giovanili e rock per una della sua età ma tutti abbiamo pensato che fosse la Carrà e lei tutto può. Però dei limiti esistono anche per Raffaella Carrà e lo dimostra la reazione che il pubblico ha avuto sui social quando è andato in onda “Forte, forte, forte“, talent show promosso dalla celebre conduttrice andato in onda sui Raiuno venerdì sera.

A criticarlo per prima è stata Selvaggia Lucarelli ma i commenti in genere vanno tutti in una direzione: i talenti proposti non sembrano essere dei veri talenti. Ecco alcuni passaggi dell’intervento della blogger:

Intanto, partiamo col problema principale, ovvero quello che doveva essere il punto di forza del programma ed invece è la sua debolezza: Raffaella Carrà. Inutile fare un programma corale, se poi si costruisce una scaletta all’insegna dell’autocelebrazione. […] Poi, se Mika che è libanese cresciuto a Londra s’era presentato a X factor parlando l’italiano di Dante, Plein, Cortes e la Argento si sono presentati a Forte forte forte parlando a stento l’italiano di Flavia Vento. […] Del resto, in un programma in cui è stato detto “Tu sei un talento” a ragazzine che ballavano come volpi con la zampa nella tagliola, uno che il talento vero ce l’ha è ridondante. Scomodo. Molesto. In tutto questo, c’è una sola vincitrice: Lorella Cuccarini. Silurata per evidenti ragioni di eccessiva competenza e per il rischio che potesse oscurare la regina come aveva fatto J-Ax in The Voice, come minimo, nell’assistere a questo scempio televisivo, ieri sera deve aver festeggiato dando fuoco a una Scavolini annata 1991 in giardino. Non per niente, durante la diretta, il programma l’ha celebrata con l’hashtag‪#‎jesuislorellacuccarini‬.

 

Selvaggia Lucarelli in seguito è stata attaccata da Jessica Japino, che non ha usato il massimo della diplomazia per replicare alle critiche. Ma a parlare del programma è stata anche Heather Parisi, che dal suo blog ha voluto commentare esprimendo il massimo disprezzo per quanto andato in onda:

I Talent sono il crepuscolo di una televisione a corto di idee. E Raffaella Carrà è la triste conferma che si vive di ricordi. La mia idea di professionalità nello spettacolo è lavoro, studio e tanta gavetta. Esattamente il contrario di quanto accade in un Talent. Lo show della Carrà fa di peggio. Assomiglia a certe recite scolastiche, ai saggi di fine corso, agli spettacoli da villaggio turistico. Con la colpa, la terribile colpa, di illudere ragazzi e ragazze simulando orgasmi per esibizioni inconsistenti. Concorrenti senza talento, una giuria incapace di andare oltre alle solite banali frasi di circostanza, “un’icona che vuole fare la giovane a tutti i costi”.

E ancora una volta viene tirata in ballo Lorella Cuccarini, che si era detta molto delusa per essere stata contattata da Raffaella Carrà e mai più richiamata per rivestire il ruolo di giudice nel programma:

Non sono sorpresa che Lorella Cuccarini non sia stata presa come giudice in uno show del genere. Le sue capacità e la sua professionalità, avrebbero fatto risaltare ancor di più la pochezza degli altri giurati. Sono sorpresa che se ne sia rammaricata invece che accendere un cero alla Madonna. Uno spettacolo davvero imbarazzante. Pensare che va in onda su RAI 1 al venerdì sera, mi mette tanta tristezza.

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑