Gossip

Published on dicembre 6th, 2011 | by Elide Messineo

0

George Clooney mette la carriera prima della famiglia

George Clooney non ha mai desiderato di poter diventare padre, questo è chiaro ormai da diversi anni. Dopo la fine del suo matrimonio con Talia Balsam, nel 1993, l’attore ha dichiaratodi non avere più intenzione di sposarsi, ma da allora sono state le donne che hanno cercato di fargli cambiare idea.

George Clooney | © Alberto E. Rodriguez / Getty Images

Tra queste, c’è anche la “nostrana” Elisabetta Canalis, che da qualche mese è stata rimpiazzata dalla prorompente Stacy Keibler, che in questi giorni sta facendo il giro del web con un video che la ritrae mentre balla in maniera decisamente sensuale.

Tornando ai progetti per il futuro di Clooney, l’attore non ha intenzione di metter su famiglia, niente moglie e niente figli:

Ho sempre saputo che la paternità non fa per me. Crescere figli è un impegno enorme e deve essere la tua priorità. Per me la priorità è per la mia carriera. Questo è il motivo per cui non mi sposerò di nuovo.

E tutti approvano la scelta dell’attore, evidentemente dotato di buon senso, visto che non ha mai nascosto i suoi desideri. A confermare che George Clooney non sarebbe un buon padre, è la collega Amara Miller, che in “The Descendants” interpreta sua figlia:

Non sarebbe bravo come padre. George si diverte ad essere un adulto e non credo che gli piacerebbe avere figli.

Per il resto, l’attore si è soffermato sul colore dei suoi capelli. Sembra che in molti, ultimamente, si siano convinti del fatto che voglia tingerli, ma senza i suoi inconfondibili capelli grigi, non sarebbe più George Clooney. E’ stato lui stesso a smentire ogni voce a riguardo:

Ho sentito tutto quello che è stato detto su quanti capelli grigi ho, ma non posso proprio immaginarmi con i capelli tinti. Mio padre ha la testa piena di capelli bianchi e penso che stia davvero bene.

Fino ad ora sembra, infatti, che i capelli di George Clooney siano piaciuti molto alle donne, voi che ne dite?

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi