News Tom Cruise

Published on Dicembre 17th, 2020 | by sally

0

La rabbia di Tom Cruise sul set del nuovo “Mission: Impossible 7”

Il mondo dello spettacolo, cinema incluso, è stato messo a dura prova a causa della pandemia, per la quale molte persone si sono ritrovate senza lavoro. Cinema chiusi, produzioni bloccate, le difficoltà sono moltissime e gli aiuti non sono mai sufficienti, anche se c’è chi si impegna per far sì che ci siano delle soluzioni per mandare avanti le produzioni. Abbiamo visto, per esempio, che serie tv come “Grey’s Anatomy” e “This is us” sono state ambientate proprio nei mesi della pandemia e sono state girate con tutte le accortezze necessarie. Tom Cruise sta cercando di fare lo stesso per le riprese di “Mission: Impossibie 7”, che ha già subito diversi stop nel corso degli ultimi mesi.

L’attore si è infuriato quando ha visto due membri della troupe che non stavano rispettando le norme di sicurezza. Le riprese si erano già fermate a causa di un focolaio che era nato sul set e Tom Cruise si è dimostrato intransigente. La sfuriata ha già fatto il giro del mondo, dopo che il tabloid The Sun ha pubblicato un audio registrato di nascosto. Si sente l’attore (o almeno, dovrebbe essere lui) molto arrabbiato, che spiega quanto prendere poco seriamente le regole possa mettere a rischio il futuro di molti lavoratori. L’attore ha sottolineato di essere continuamente in contatto con agenzie assicurative e case di produzione, alcune delle quali stanno seguendo l’esempio per riuscire a salvare altre produzioni. Questo significa tutelare migliaia di posti di lavoro e la condizione già precaria di moltissime famiglie. Inutile dire che su Twitter il video ha ottenuto immensa notorietà e Tom Cruise ha guadagnato moltissimi fan.

Cos’ha detto Tom Cruise sul set di Mission: Impossibile 7

L’attore non è andato per il sottile e il suo sfogo deriva da mesi di difficoltà che riguardano tutti e dal tentativo di non mandare decine di famiglie sul lastrico. Lo dice chiaramente, minacciando di licenziare chiunque non rispetti le norme di sicurezza previste sul set:

Noi rappresentiamo il massimo standard! È grazie a noi se adesso ad Hollywood hanno ripreso a girare film, perché credono in noi e in quello che facciamo. Ogni sera sono al telefono con ogni f*****o studio, compagnie assicurative e produttori, che ci guardano e che ci prendono come esempio per realizzare i loro film! Stiamo creando migliaia di posti di lavoro, brutti figli di *****. Non voglio mai più vedere una cosa del genere. E se qualcuno di questa troupe lo farà, vi licenzio!

Tom Cruise ha anche detto di non accettare scuse, spiegando quali potrebbero essere le conseguenze di un comportamento poco responsabile:

Potete dirlo alle persone che stanno perdendo la loro c***o di casa perché questa industria si è fermata! Tutto questo non metterà cibo sulla loro tavola e non permetterà loro di pagare le tasse del college! È con questo pensiero che vado a dormire ogni notte! Il futuro di questa fottuta industria! Mi dispiace ma non me ne faccio niente delle vostre scuse, ve l’ho detto e ora sapete cosa fare e se non lo fate, siete fuori! Non sospenderemo questo c***o di film, capito? Capite la responsabilità che avete? Perché io farò appello alla vostra ragione. E se non sapete essere ragionevoli, sarete licenziati. È tutto. Mi fido di voi ragazzi.

Tom Cruise ha scelto di difendere con passione il suo lavoro. L’attore non è certo noto per il suo carattere docile ma tutti sanno quanto impegno metta in ogni produzione. L’intento del suo discorso ha riscosso successo sui social, ottenendo gli elogi di molti utenti che hanno apprezzato il modo in cui ha messo le persone davanti alla realtà. Lo scorso ottobre le riprese di “Mission: Impossible 7” erano già state interrotte a Venezia a causa di un focolaio che si era sviluppato, coinvolgendo 12 membri della troupe. L’audio, invece, è stato registrato sul set inglese del film, che dovrebbe uscire – salvo ulteriori imprevisti – a novembre 2021, con il primo di due capitoli.

Tags: ,


About the Author

Avatar of sally



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑