Curiosità

Published on settembre 19th, 2011 | by Elide Messineo

21

Miss Italia 2011: cervelli in fuga

Il mondo è diviso in due: c’è chi si chiede perché continui ad andare in onda un programma come Miss Italia e chi invece lo guarda con entusiasmo, in fibrillazione per la scelta finale di stasera, che decreterà la nuova reginetta del Paese e, presumibilmente, del Bunga Bunga. Tanto ormai mettere le mani avanti non costa nulla, sembra che tutto sia diventato incredibilmente prevedibile.

tv.fanpage.it

Fabrizio Frizzi e Francesca Testasecca

Prima di tutto bisogna fare i nostri più cordiali saluti alla dentiera di Fabrizio Frizzi,che ci fa tanto rimpiangere gli sputacchi di Michele Cucuzza ed anzichenò. Nella serata di ieri sono state sterminate ben 30 ragazze, che sulla passerella hanno dimostrato di avere, oltre che poca ciccia, anche poco cervello. Mica è una sorpresa, anche se continuano a sostenere che il livello del concorso si è alzato, ma consentire alle taglia 44 di sfilare non significa necessariamente che queste debbano ricevere impulsi di rilievo dai loro neuroni in collisione. “Fuga di cervelli“, perché? Solitamente con queste semplici paroline si intende dire che ci sono delle intelligenze nel Paese che fuggono da un posto all’altro, il ché non è mai a nostro beneficio. In questo caso significa che i cervelli delle concorrenti (e chissà, ainoi, di quante altre persone in Italia!) se la sono proprio data a gambe, ma a beneficio di nessuno, anche in questo caso. Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, a discapito di una nazione che tra un Grande Fratello e un Amici diventa sempre più decerebrata e urlante. Ecco, Miss Italia è una sfilata di ignoranza allo stato puro: donne che piangono per i loro cavalli, che tirano in ballo i classici valori “amore e famiglia” (anche se qualcuno l’amore lo mette all’ultimo posto), qualcuna si chiede come facciano le verdure delle pubblicità a volare, altre invece leggono i quotidiani televisivi (!). Donne che aspirano a fare i magistrati e altre che si sentono mamme perché durante la loro infanzia hanno insegnato a camminare ai fratelli minori, donne che la grammatica ha detto loro addio da tempo immemore ed ormai è solo un lontano, polveroso, ricordo. Donne che raccontano aneddoti imbarazzanti, che sanno fare tutte il risotto e chissà perché le lasagne no (la Knorr quelle istantanee ancora non le ha inventate ma se fate un salto al banco surgelati…). Donne che quest’anno nessuna vuole la pace nel mondo ma chi per il cane, chi per il cavallo, c’è un immenso amore per gli animali, mi chiedo come mai non ci sia stata l’etichetta WWF da affibiare ad una delle deambulanti. Donne che ruzzolano giù per le scale e che guardano il vuoto come se avesse un insolito fascino, donne che si auto-definiscono inutili, che amano di più un papà rispetto a un altro, donne dududu. E non vorrei risultare troppo offensiva, la realtà è che sono loro ad offendere me e tutte quelle come me che magari non hanno una taglia 40 ma che oltre ai “televisivi” leggono i quotidiani di carta, sono in grado di formulare pensieri senza scriverli su un foglietto ripetendoli a memoria e la loro più grande ambizione non è quella di diventare magistrati scosciati. Sì, insomma, quello di Miss Italia è uno spettacolo pietoso, che getta luce su un’Italia che vogliono farci credere nostra, ma che non ci appartiene. Miss Italia è come il circo, dovrebbe essere abolito. Dai, diciamocelo: l’unica cosa bella della serata è stato Lenny Kravitz che cantava in playback, il ché la dice lunga sulla bellezza di questa agonia.

Tags: ,


About the Author



21 Responses to Miss Italia 2011: cervelli in fuga

  1. enjoy says:

    Mmh…percepisco un dente troppo avvelenato… Tutto vero quel che dici, mi vergognavo io da casa per le loro risposte e pregavo “fa che la prossima sia un po’ più originale!”…
    Però, se davvero tu nutrissi solo compassione verso queste ragazze, non saresti così incattivita, credo…
    Diciamocelo, una taglia 42 non farebbe schifo nemmeno a noi!;)
    Vivi e lascia vivere… ah, e cambia canale questa sera, fortunatamente non ci obbligano ancora a vedere la Rai:)

    • sally says:

      Dente avvelenato? Potrebbe non farmi schifo una 42, ma avere una bella taglia non significa compromettere il proprio cervello. Non è dente avvelenato, è solo un post, la mia vita fortunatamente si svolge serenamente e lontano dalle Miss. E stasera guarderò l’ultima puntata per vedere fino a che punto sono in grado di spingersi, così mi convincerò una volta per tutte di avere una mente superiore :D

  2. Antonio says:

    Ma che te lo guardi a fare?
    Io questi orrori televisivi non riesco a sostenerli e evito di farmi del male guardandoli. Però sulle ragazze non sarei crudele. Sono ragazze che hanno investito tutto loro stesse sull’immagine e in queste sere si giocano tutto. Tremerebbero le gambe a chiunque.

    • sally says:

      Ma il programma su basa sulle ragazze, non posso mica essere crudele con i tecnici del suono!

      • Antonio says:

        ma perchè?…. devi essere crudele per forza?

      • valter says:

        Cara Sally (quqndo però si prendono certe posizioni, sarebbe onesto manifestarsi con il proprio nome) nella vita come nelle cose esistono gli estremi – bianco e nero – ma fra questi due aspetti, e non voglio di re colori perchè non lo sono, ci sono infinite tonalità di grigio. Tu purtroppo appartieni o al bianco o al nero. Non è giusto perchè toglieremo da una infinità di sensazioni, modi di essere, manifestazioni, comportamenti, ecc..,tutto ciò che è compreso dal coseddetto bianco e nero. E torniamo alla manifestazione di Miss Italia, non

  3. Elizabeth says:

    Sono totalmente d’accordo con te, ormai questo programma si basa su semplici stereotipi che non fanno altro che rendere il tutto ancora più squallido. Ho guardato la finale di ieri sera per sport, non avendo niente di importante da fare, e ciò che ho visto mi ha fatto venire i brividi.
    Mi domando come possano delle ragazze “investire” nella loro immagine (precisando che, tra qualche mese, nessuno si ricorderà di loro) che in altro modo.
    Ah, e la “bellezza” dovrebbe essere l’alta 1.75 e pesare 50 kg? Almeno di viso potrebbero essercene di più carine, per strada ne vedo così tante :)

    PS: la RAI è un servizio pubblico pagato da noi consumatori, come anche lo stesso programma “Miss Italia” che va in onda con i nostri soldi… un po’ può rodermi il fatto che debba spendere per questo scempio, no? :)

    Il mio sogno è salvare il mondo e gli animali *_*

  4. enjoy says:

    Mah… io non sarei così crudele invece…
    E’ un concorso di Bellezza… e di bellezza bisognerebbe parlare. Stop.
    (Se ci fosse un concorso di cultura o dialettica, tu partecipassi, e poi ti dicessero “Eh però sei brutta” non ti sembrerebbe ingiusto o,perlomeno, fuoriluogo?)
    Si vota la bellezza estetica, a nessuno interessa cosa c’è sotto, è inutile che facciamo finta di interessarci a quanto cervello ci sia dietro. Non interessa nè a quelli del programma, nè a chi è casa.
    Alla fine cosa è chiamata a fare una Miss? Foto, foto e foto… Mi sono persa qualcosa e per caso hanno inventato macchine fotografiche che riescono a captare l’intelletto?

    In ogni caso…
    Tirare le somme sull’intelligenza di una ragazza in base ad una risposta banale data ad una domanda che lo è altrettanto ,è ingiusto e pressapochista.
    Telelcamere puntate addosso, due secondi per poter rispondere,domande scontate, la percezione del fatto che a nessuno interessi davvero la tua risposta e che sono tutti lì pronti a puntarti il dito addosso se non te ne esci con una risposta originale…
    Credo siano tutti fattori che possono giocare brutti scherzi.

    • sally says:

      Da una parte hai ragione, dall’altra un po’ meno, visto che poi la gente pretende anche di sentirle parlare e si parla anche di domande di cultura generale nelle selezioni. Non pretendo che siano tutte come Margherita Hack, ma quantomeno che sappiano mettere in fila due parole, la loro bellezza risulterebbe ancor più convincente ;)

  5. Ale says:

    Un po’ inacidita? Certi programmi vanno presi per quello che sono, e va bene. Ma avere una taglia 40 non esclude che si possa avere un cervello. Nè avere un bell’aspetto fisico implica l’essere galline o stupide. Questi sono i preconcetti che dobbiamo essere noi donne per prime a sradicare dalla società. Magari non brilleranno tutte di intelligenza, ma l’emozione di quelle ragazze è ben comprensibile. E se hanno voluto fare Miss Italia lasciaglielo fare, è inutile sputare sentenze.

    • sally says:

      A me dispiace che nessuno capisca che non si tratta di acidità, questo post è stato scritto appositamente così, per gettare un po’ d’amarezza nel mucchio.
      Conosco gente intelligente che porta perfino la 38, questo non c’entra. E se bisogna sradicare preconcetti, allora non dobbiamo mandare i polli in tv, ma l’Italia funziona così e quindi non prendetevela con me, ho raccontato solo le cose come stanno, in maniera “colorata” ma non “caricata” :)

      • Sara says:

        Tranquilla qualcuno ha colto la vivace e piacevole ironia del tuo post!!! :D ammetto di essere di parte in quanto sembra proprio che tu mi abbia letto nel pensiero, ad ogni modo ti quoto in pieno e hai descritto magistralmente l’andazzo della serata. D’accordo, qualcuno potrebbe affermare, è un concorso di bellezza, ma che c’entra la testa. In realtà Miss Italia non corrisponde a “La più bella d’Italia” e basta, dovrebbe essere una rappresentante della bellezza sicuramente ma anche della cultura italiana, senza la pretesa di un QI da Guinness, ma due parole in croce dovrebbe saperle dire, no? Capisco l’ansia da telecamera, ma se su 60 risposte (probabilmente concordate in precedenza) ascolto 60 banalità, un dubbio mi viene.. Sicuramente le domande erano altrettanto imbarazzanti delle risposte, ad ogni modo sarebbe bastato un pizzico di ironia o di originalità, non erano richiesti sforzi televisivi. E tra una ‘lettura di quotidiani televisivi’ e un appello a trovare l’uomo ideale che abbia un ‘carattere intelligente’, ci troviamo naufraghi in un mare di banali esternazioni, sguardi nel vuoto, apparenti ambizioni universitarie o lavorative (che poi se vuoi fare l’avvocato, il medico o il magistrato, che ci vieni a fare a Miss Italia? A Settembre dai i tuoi esami e non sfili su rai uno, no?). Last but not the least: sicuramente taglia 40 non è sinonimo di QI ridotto, ma diciamocelo, se avessimo mai avuto dei preconcetti, sicuramente queste 60 ragazze non ci avrebbero fatto cambiare idea! ;)

  6. rossyl says:

    Premesso che sono una persona che ormai alla tv ha presentato le dimissioni visto che ormai ha davvero superato ogni limite di decenza per i miei gusti….., in effetti certi programmi vanno presi x quello che sono… e rispetto a tanti altri direi che forse è tra i più quasi normali!!!!! … visto che credo sia anche un trampolino di partenza per chi voglia farsi conoscere in un settore come quello della tv e del cinema … sicuramente il programma è banale.. ma probabilmente x molte di quelle ragazze sarà un esperienza importante.

  7. Vanessa Finotti says:

    Signori, io dopo “come fa a volare l’insalata”…. son rimasta sbigottita… e spero che almeno su questo sarete sinceri… alcune hanno la segatura al posto dell’encefalo…

  8. giovanardi alessandra says:

    PORTO LA 42 (QUINDI NON E’ QUESTIONE DI INVIDIA) MA QUESTE SOGGETTE MI FANNO PENA LO STESSO, SONO TUTTE UGUALI, CLONATE, OMOLOGATE, MELENSE,DICONO TUTTE LE STESSE BANALITA’, E LA COSA CHE PIU’ MI FA RIDERE PER NON PIANGERE E’ CHE SONO PRATICAMENTE TUTTE STUDENTESSE….MA SIAMO SICURI ?? CHE CAVOLO STUDIANO SE NON SANNO NEANCHE PARLARE UN ITALIANO DECENTE ??E I GENITORI? LETTERALMENTE PATETICI: GUARDANO LA FIGLIA CON LA CORONCINA IN TESTA COME DUE GENITORI “NORMALI” GUARDEREBBERO UN FIGLIO/A CHE HA VINTO UN NOBEL PER LA FISICA !!!! PAGHIAMO IL CANONE DELLA RAI PER VEDERE SPERPERATI I SOLDI IN QUESTE PAGLIACCIATE DI PROGRAMMI CHE SERVONO SOLO AD ALIMENTARE I LUOGHI COMUNI E L’IGNORANZA !! SIAMO NEL 2011, SAREBBE ORA DI PIANTARLA CON QUESTE CAVOLATE DELL’ ANTEGUERRA !!

  9. giorgia says:

    Beh… inacidita o no… sei un genio!
    (e comunque vorrei ricordare che se le miss fossero almeno un minimo intelligenti l’Italia sarebbe un posto migliore dato che in un modo o nell’altro vanno a finire in politica… suvvia.. un po’ di intelligenza non guasta mai)

  10. Luna says:

    Sei una grande!!!!!!!!!!!!
    Condivido appieno ogni tua frase e ogni tua parola! Quoto anche la punteggiatura!! XD

    Gente, qui non si tratta di avere il dente avvelenato o di essere inacidite..
    Si tratta di aprire gli occhi, di riflettere e di avere un briciolo di orgoglio femminile!
    E’ vero che nessuno ci obbliga a guardare la trasmissione e ciascuno di noi può semplicemente cambiare canale e infischiarsene.
    Ma il principio errato e obrobrioso verrebbe comunque portato avanti!
    Per questo motivo le persone come Sally si indignano e fanno sentire la propria voce: per cercare di smuovere gli animi delle persone! (che, il più delle volte, risultano essere troppo pigri e menefreghisti)
    Non siamo scienziati (oddio.. io si!XD), ma siamo persone dotate di neuroni, spirito osservazione, capacità di critica e valori.

    Sally, ancora complimenti per l’articolo!:)

    • sally says:

      Sono felice che qualcuno di tanto in tanto colga il senso delle mie parole, grazie!

      • Luna says:

        E’ stato un piacere! ;)

        A questo punto desidererei tanto che gli utenti, che fino a qualche commento fà dimostravano il loro disappunto, mi rispondessero per difendere la loro posizione..u_u
        … Il più è riuscirci.. :P

Commenta il post

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi