No..." />

Noi e la Giulia: il nuovo film di Edoardo Leo | CineZapping





Video

Published on dicembre 23rd, 2014 | by Elide Messineo

0

Noi e la Giulia: il nuovo film di Edoardo Leo

Il prossimo 19 febbraio Edoardo Leo tornerà in sala con un nuovo film, “Noi e la Giulia“, con protagonisti Luca Argentero, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Anna Foglietta, Stefano Fresie e Carlo Buccirosso.

Diego (Luca Argentero), Fausto (Edoardo Leo) e Claudio (Stefano Fresi) sono tre quarantenni insoddisfatti e in fuga dalla città e dalle proprie vite, che da perfetti sconosciuti si ritrovano uniti nell’impresa di aprire un agriturismo. A loro si unirà Sergio (Claudio Amendola), un cinquantenne invasato e fuori tempo massimo, ed Elisa (Anna Foglietta), una giovane donna incinta decisamente fuori di testa. Ad ostacolare il loro sogno arriverà Vito (Carlo Buccirosso), un curioso camorrista venuto a chiedere il pizzo alla guida di una vecchia Giulia 1300. Questa minaccia li costringerà a ribellarsi ad un sopruso in maniera rocambolesca e lo faranno dando vita a un’avventura imprevista, sconclusionata e tragicomica, a una resistenza disperata …quella che tutti noi vorremmo fare… se ne avessimo il coraggio.

Classe 1972, Edoardo Leo ha esordito come attore (da “Un medico in famiglia” è partito il suo successo) ma da qualche tempo si sta dedicando anche alla regia. Ha recitato in diverse commedie, tra cui  “Viva l’Italia” e “Buongiorno papà“, ha fatto la sua apparizione anche in “To Rome with love” di Woody Allen, che però non verrà ricordato come uno dei migliori film del regista newyorchese. Dopo aver diretto la puntata pilota di “Ne parliamo a cena”, nel 2010 Edoardo Leo ha diretto “Dieci anni dopo” e poi “Buongiorno Papà” con Raoul Bova, ma ha diretto anche alcuni videoclip, come “La tua bellezza” e “Per farti tornare” di Francesco Renga.

Il cast del film è stato chiamato a vedere il trailer di lancio di “Noi e la Giulia” in una versione un po’ particolare: con le immagini capovolte, con tanto di citazione de “Il giovane favoloso” di Mario Martone. Ecco qual è stata la loro reazione, buona visione!

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑