La moglie del cuoco", il film diretto da

Nuove clip e recensione da "La moglie del cuoco" | CineZapping





Video

Published on ottobre 13th, 2014 | by sally

0

Nuove clip e recensione da “La moglie del cuoco”

Mancano solo tre giorni all’uscita de “La moglie del cuoco“, il film diretto da Anne Le Ny che vede protagonisti Karin Viard, Emmanuelle Devos, Roschdy Zem.

Oggi vi mostriamo un po’ di clip dal film che sarà nelle sale italiane dal 16 ottobre, ma vi ricordiamo anche la nostra recensione in anteprima  di questa nuova uscita made in France, qui di seguito la sinossi.

Marithé lavora in un istituto di formazione per adulti e aiuta gli altri a trovare la loro vera vocazione. Un giorno si presenta Carole, moglie complessata che vive all’ombra del marito, Sam, uno chef di fama. Marithé decide di aiutarla a emanciparsi e l’impresa riesce a tal punto che Carole decide di lasciare Sam. Nel frattempo però le cose si complicano, perché Marithé non è insensibile al fascino dell’uomo… Un gioiello di divertimento tutto al femminile, impreziosito dalle interpretazioni di tre dei maggiori divi francesi di oggi, Emmanuelle Devos, Karin Viard e Roschdy Zem.

 La Moglie del Cuoco

I film a volte nascono in maniera strana, da un’idea di un attimo e così è stato per Anne Le Ny, che ha spiegato come le è venuta in mente l’idea di girare “La moglie del cuoco“:

L’idea del film mi è venuta parlando con la mia assistente al montaggio, a cui un giorno ho chiesto com’era arrivata a fare questo mestiere. Lei mi ha raccontato che lavorava in un istituto di formazione per adulti e, a forza di aiutare gli altri a trovare la loro vocazione, un giorno ha deciso di applicare il metodo a se stessa! Così è diventata montatrice. Il giorno dopo ho aperto la porta della sala di montaggio e le ho detto: “Stanotte non mi hai fatto dormire!”, ovviamente perché l’idea del film aveva iniziato a ronzarmi in testa. Mi interessava parlare dell’immagine che ognuno ha di sé riguardo al mestiere che svolge, del modo in cui vi si proietta, di come si identificano lavoro e immagine sociale. D’altra parte, io stessa ho cambiato a un certo punto della carriera, diventando regista e non più solo attrice.

Da brava regista, Anne Le Ny ha delle richieste precise nei confronti dei suoi attori, ma una su tutte non deve mancare:

Dagli attori mi aspetto che abbiano un bagaglio ricco di strumenti diversi a disposizione, in modo da muoversi agilmente tra dramma e commedia, passando rapidamente da un registro a un altro. Ciò richiede un certo virtuosismo, ma al tempo stesso io ho orrore dei virtuosismi! Amo innanzitutto la sincerità in un attore, anche se all’apparenza questa sembra una contraddizione. Semplicemente, non mi piacciono i piccoli espedienti, i trucchi, gli infiorettamenti, e li scopro subito.

In attesa dell’uscita del film, non perdetevi le clip qui di seguito, buona visione!

L’amante

Un figlio che parte

Il pranzo di compleanno

Una cena con lo staff

 

 

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑