News

Published on settembre 10th, 2012 | by Giuliano Gambino

0

Il progetto “Battle Angel Alita” di James Cameron non è morto

Più passa tempo e più, in seguito alle dichiarazioni recenti del regista James Cameron, sembra che i fan dei fumetti giapponesi debbano rassegnarsi all’idea che l’adattamento di “Battle Angel Alita” non vedrà così presto, o forse mai, la luce.

Sono quasi dieci anni che James Cameron ha dichiarato il suo enorme interesse per questo soggetto, il manga sci-fi realizzato da Yukito Kishiro, ma in seguito alla nascita del fenomeno “Avatar” il progetto ha subito una brusca frenata. Il regista è ancora convinto e speranzoso di dar vita a questo film quando terminerà il suo lavoro con i sequel di “Avatar”, ma quanto ci vorrà visto che da poco è stato praticamente confermato un quarto capitolo?

Battle Angel Alita” è una serie manga ambientata nel 26esimo secolo, dove la società moderna è praticamente collassata in seguito allo scoppio di una guerra mondiale. In questo mondo post apocalittico i cybors sono diventati all’ordine del giorno e gli umani sono soliti apportare migliorie ai loro corpi utilizzando parti robotiche. La storia si concentra su Alita, una giovane cyborg di appena quattordici anni che ha perso la memoria e cerca constantemente informazioni sul suo passato.

Battle Angel Alita

Anche Jon Landau, produttore di “Avatar”, ha avuto da dire la sua sul progetto “Battle Angel Alita“.

Ci concentreremo su Avatar per i prossimi quattro o cinque anni. La speranza è che subito dopo questo… Sono certo che lo vedrete. E’ una delle mie storie favorite, penso sia una storia incredibile, il viaggio di una giovane donna alla scoperta di sé. E’ un film che si trascina un mucchio di domande: “Che signfica essere umani? Sei umano se hai un cuore, sei umano se hai una mente, sei umano se hai un anima?”. E non vedo l’ora di presentare questo film al pubblico.

A questo punto, se i primi accenni di un possibile film su “Battle Angel Alita” sono arrivati nel 2002, con i conti fatti da Landau e le lavorazioni in corso, il progetto non dovrebbe entrare in produzione prima del 2017.

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑