News

Published on novembre 14th, 2018 | by sally

0

“Santiago, Italia”, il trailer del nuovo film di Nanni Moretti

Il prossimo 1 dicembre sarà “Santiago, Italia” di Nanni Moretti a chiudere il Torino Film Festival 2018, per poi debuttare nelle sale italiane il 6 dicembre.

Nanni Moretti sarà uno dei protagonisti più attesi del festival, che si aprirà il prossimo 23 novembre con “The Front Runner” di Jason Reitman. A tre anni di distanza da “Mia madre” con Margherita Buy, John Turturro e Giulia Lazzarini, Nanni Moretti torna in sala ma stavolta si cimenta con un documentario. La storia di “Santiago, Italia” si concentra su quanto accadde all’Ambasciata italiana di Santiago dopo il colpo di stato di Pinochet: correva l’anno 1973. Si trattò di un evento storico particolarmente importante, che segnò la vita di milioni di persone e culminò con l’ascesa di Augusto Pinochet e la morte di Salvador Allende. Il colpo di Stato cileno è stato uno degli eventi che hanno segnato il lungo periodo della Guerra Fredda, attraverso il suo documentario Nanni Moretti ha indagato sui protagonisti di quel periodo storico e delle numerose richieste d’asilo inoltrate dopo l’insediamento di Pinochet.



Santiago, Italia: la sinossi

Dal settembre 1973, dopo il colpo di stato del generale Pinochet, l’Ambasciata italiana a Santiago ha ospitato centinaia e centinaia di richiedenti asilo. Attraverso interviste ai protagonisti si racconta la storia di quel periodo drammatico, durante il quale alcuni diplomatici italiani hanno reso possibile la salvezza di tante vite umane.

Nanni Moretti è considerato uno dei più grandi registi italiani. Dai suoi film sono tratte innumerevoli citazioni ed espressioni che tutti utilizzano nel quotidiano, molto spesso senza nemmeno saperlo. Moretti ha debuttato con “Io sono un autarchico” nel 1976, seguito da un dei suoi film più conosciuti, “Ecce bombo“. Tra i suoi lavori più conosciuti ci sono anche “Bianca”, “Palombella rossa” e “Il caimano”, il regista appare in tutti i suoi film anche in qualità d’attore. È stato di fronte alla macchina da presa anche in altre occasioni: in “Padre Padrone” dei fratelli Taviani,  ne “Il portaborse” di Daniele Luchetti e al fianco di Isabella Ferrari in “Caos Calmo”, per citarne alcuni.

Il trailer

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑