News

Published on luglio 5th, 2012 | by Giuliano Gambino

0

“Toro Scatenato 2” rischia la cancellazione

Grossi problemi legali incombono sull’ex pugile Jake La Motta e sui produttori di “Toro Scatenato 2“. La MGM ha infatti presentato una denuncia formale rivendicando una violazione del contratto ed altri quattro capi d’accusa. Nella denuncia di sette pagine presentata nelle scorse ore dagli studios contro La Motta e la RB II Productions, la MGM ha richiesto l’immediata sospensione delle riprese di “Toro Scatenato 2“, che si sta girando proprio in questi giorni a Los Angeles.

Inoltre la MGM ha richiesto l’immediata cancellazione del progetto, oltre ad una pena pecuniara che possa far desistere altre produzioni a ripetere gli stessi errori della RB II Productions, e quindi la messa in cantiere di una pellicola legata ad un soggetto dai diritti a dir poco blindati.

Una scena tratta da "Toro Scatenato 2"

La MGM ha infatti dichiarato che La Motta non poteva concedere i diritti di “Toro Scatenato 2“, il suo secondo libro uscito nel 1986, prima di averlo offerto direttamente a loro, così come deciso nell’accordo del 1976 che obbliga lui e il co-autore del libro Peter Savage ad offrire un diritto di prelazione alla Chartoff-Winkler Productions, società legata alla MGM.

Chiunque si fosse trovato ad avere a che fare con “Toro Scatenato 2“, si sarebbe subito accorto che legami con il cult firmato da Martin Scorsese e interpretato da Robert De Niro sono pressocché inesistenti.

A questo punto le speranze di vita per il progetto diretto da Martin Guigui e interpretato da William Forsythe sono praticamente pari a zero. I produttori della pellicola infatti sono stati anche accusati di aver volontariamente associato il film al precedente capitolo ( e quindi di avero intitolato “Toro Scatenato 2”) proprio per fruire positivamente della situazione, creando quella che la MGM ha definito come una “confusione nel mercato” e  andando a intaccare l’immagine del film originale.

Per la risoluzione della discordia i tempi saranno molto brevi, visto che gli studios hanno richiesto un processo lampo di tre-cinque giorni.

Tags:


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi