Video

Published on maggio 18th, 2012 | by alessandro ludovisi

0

Il trailer di Maniac

Ne avevamo già parlato qui, “Maniac”, il remake del celebre film horror diretto nel 1980 da William Lustig sarà tra le pellicole protagoniste della 65esima edizione del Festival di Cannes. Il film è diretto da Franck Khalfoun (“Piranha 3D”, “-2 Livello del terrore”) e prodotto da Alexandre Aja (“Alta tensione”, “Le colline hanno gli occhi”) mentre nella parte del sadico assassino è stato scelto Elijah Wood (e non è la “prima” da maniaco per l’attore, basti ricordare la sua interpretazione in “Sin City”). Nel cast anche Nora Arnezeder, talentuosa e giovane attrice francese vista recentemente in Safe House – Nessuno è al sicuro.

In molti ricordano “Maniac”, una delle distribuzioni horror più agghiaccianti degli anni ottanta che vedeva nel ruolo del protagonista Joe Spinell, attore newyorkese scomparso nel 1989 propro quando si cominciava a parlare di un sequel. Spinell, celebre per interpretazioni in film come  “Il Padrino”, “Rocky”, “Taxi Driver”, nella pellicola  di Lustig vestiva i panni Frank Zito un serial killer schizofrenico che una volta riconosciuta la sua vittima la uccideva e le faceva lo scalpo per poi lasciarlo indossare a un manichino. Gli ottanta minuti originali sono entrati nell’immaginario collettivo e Frank si è guadagnato – giustamente – un posto nella lista dei più crudeli assassini hollywoodiani.

Maniac

 

Vi proproniamo oggi  il primo trailer del remake interpretato da Elijah Wood (“Il signore degli Anelli”, “Hooligans”, “Lo Hobbit”). L’attore originario dell’Iowa nel film sarà un maniaco, dall’oscuro passato famigliare, impiegato in un negozio di manichini che cerca le sue vittime su internet. La clip contiene nudità e violenze e quindi non è  consigliata a tutti (se una volta avviato  il video non dovesse vedersi, stoppate e riavviate)

Novanta secondi davvero agghiaccianti, in lingua originale,  quelli del trailer di “Maniac” nel quale assistiamo alle aggressioni perpetrate dal protagonista ai danni di giovani donne innocenti. Il sottofondo sonoro è decisamente azzeccato e contribuisce  alla creazione di una atmosfera cupa e malsana.

 

Tags: , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi