Curiosità

Published on agosto 29th, 2010 | by Elide Messineo

0

TV: quando il reality è troppo

Mentre in Italia si vocifera di difficoltà finanziarie per la Endemol, che potrebbero addirittura mettere a rischio le prossime edizioni del Grande Fratello, dall’Inghilterra continuano ad arrivare i reality scandalo.

Dopo il discusso “Cuts Off“, che vedeva protagonisti  sei concorrenti affetti da varie disabilità abbandonati su un’isola per testare il loro grado di sopravvivenza, arriva “La Bella e la Bestia“.

A trasmettere il reality sarà nuovamente Channel 4, ma nel frattempo inizia a mobilitarsi Vivienne Pattison, direttore della MediaWatch, associazione che difende i diritti dello spettatore.

Il motivo è semplice: nel nuovo reality verrà seguita una coppia composta da una persona molto attraente ed una persona da considerarsi il contrario, magari anche fisicamente deturpata. Una scelta che ha fatto inorridire in molti, una convivenza forzata tra due concorrenti sotto gli occhi di milioni di spettatori.

Ancor prima di uscire però lo show è stato giudicato negativamente, come fenomeno da baraccone. A questo punto è giusto che qualcuno intervenga, non è possibile che le disabilità e le difficoltà altrui vengano messe sotto gli occhi di tutti per essere esibite con il solo scopo di far divertire.

E’ davvero questo il divertimento di cui abbiamo bisogno? Serve forse a farci sentire migliori? E saremmo davvero migliori nel ridere degli altri e non delle nostre scelte culturali?

Tags: , , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi