Curiosità

Published on Marzo 28th, 2011 | by sally

2

Il Cigno Nero: polemiche dalla controfigura di Natalie Portman

Acclamata agli Oscar, aggiudicandosi una statuetta come miglior attrice protagonista, Natalie Portman è stata la star de “Il cigno nero“, l’ultimo film di Darren Aronofsky che ha fatto parecchio discutere sin dalla sua presentazione alla Mostra del Cinema di Venezia.

Sarah Lane

Una volta che il film ha fatto incetta di premi, la ballerina professionista Sarah Lane ha deciso di venire allo scoperto e prendere parte alla notorietà ottenuta dal film, lanciando una nuova polemica. Negli scorsi mesi si è tanto parlato della straordinaria performance di Natalie Portman, che per calarsi al meglio nella parte ha studiato danza e solo dopo un anno e mezzo ha ottenuto i risultati necessari per poter recitare nel ruolo di Nina, ed ha trovato anche l’amore, il suo coreografo Bejamin Millepied. Proprio quest’ultimo, aveva spiegato che l’85% delle scene del film è stato girato senza controfigura, mentre sarebbe stata “utilizzata” Sarah Lane nelle scene a figura intera, di certo un’operazione più complessa per Natalie Portman, appena avvicinatasi al mondo della danza. A distanza di mesi dalla release del film, Sarah Lane, la ballerina professionista e controfigura della Portman, ha rivelato che in realtà l’attrice premio Oscar ha recitato solamente il 5% delle scene, tutto il resto è opera della Lane. Sembra quasi ci sia una sorta di rancore nei confronti della Portman, che a parere di Sarah Lane non dovrebbe essere considerata come un prodigio della danza manifestatosi solo con un anno e mezzo di duro allenamento, considerando che la Lane svolge il suo lavoro da più di vent’anni e quanto sia dura la disciplina della danza. Ma di certo questo non doveva spiegarcelo la Lane, lo avevamo capito anche da soli. Peccato, però, che il ruolo della controfigura sia quello di sostituire un attore in determinate scene, senza poi andare a raccontarlo a tutti. Sarah Lane sostiene, invece, di aver ricevuto pressioni da Ari Handel, produttore, per non parlare delle scene di ballo in cui era coinvolta, presumibilmente un numero superiore rispetto a quello dichiarato da Millepied. La ballerina spiega di aver perso di credibilità, per cui le è sembrato corretto rivelare come stanno i fatti. La sua giustificazione si regge su un equilibrio fin troppo precario e poi quel che è fatto, è fatto, prima di offrire la sua prestazione come controfigura, avrebbe potuto valutare meglio le conseguenze.

Tags: , , ,


About the Author



2 Responses to Il Cigno Nero: polemiche dalla controfigura di Natalie Portman

      Commenta il post

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

      Back to Top ↑