Recensioni

Published on ottobre 31st, 2014 | by sally

0

Le vacanze del piccolo Nicolas: la recensione

Le vacanze del piccolo Nicolas: la recensione sally
Voto CineZapping

Summary: Commedia semplice, senza eccessi ma mai banale di Laurent Tirard sulle avventure del piccolo Nicolas in vacanza. Risata garantita.

4

Delizioso


User Rating: 0 (0 votes)

Ieri in occasione della 50 Giorni di Cinema a Firenze e nell’ambito di France Odeon, il Festival del Cinema Francese, Luca Zingaretti è venuto a presentare “Le vacanze del piccolo Nicolas.

Le avventure di questo bambino, interpretato da Mathéo Boisselier, sono famosissime grazie ad una serie di romanzi che spopolano in Francia e già il primo film a lui dedicato è stato campione d’incassi. La scorsa estate Laurent Tirard ha bissato il successo ed in più ha introdotto Luca Zingaretti al mondo della commedia: il pubblico italiano è da sempre abituato a vederlo in ruoli drammatici, in questo caso abbiamo fatto una piacevole scoperta.

La storia è davvero molto semplice: finita la scuola, Nicolas deve assistere alle discussioni dei suoi genitori su dove andare in vacanza. Alla fine optano per il mare e portano con loro anche la nonna. Allo stabilimento balneare Nicolas fa amicizia con molti bambini, i suoi genitori incontrano vecchi amici, e poi c’è anche Isabelle, una bambina che sembra particolarmente inquietante. Le vacanze scorrono all’insegna dell’equivoco, le giornate ordinarie sono riempite da un pizzico di avventura che i bambini riescono a creare grazie alla loro spiccata fantasia e in mezzo a tutto questo caos arriva anche un produttore italiano, un po’ presuntuoso e maleducato, che vorrebbe trasformare la madre di Nicolas (Valerie Lemercier) in una star del cinema.

Laurent Tirard ha confezionato una commedia deliziosa, che piace molto ai bambini perché divertente, frizzante e priva di volgarità, ma che finirà con il fare ridere anche gli adulti. Ci sono tantissimi omaggi e riferimenti al mondo del cinema, c’è un pizzico di “Shining” ma a tratti viene in mente anche “Moonrise Kingdom“, Tirard ha curato ogni minimo dettaglio, appoggiato dalla comicità e l’espressività di Kad Merad, in Francia ormai un’istituzione oltre che una garanzia. L’ambientazione è d’altri tempi e i personaggi hanno tutti delle caratteristiche ben definite, basti pensare al gruppetto dei bambini, ognuno ha un carattere diverso ed insieme si completano, si aiutano. In mezzo c’è il piccolo Nicolas, che viaggia con la fantasia e inizia a provare i primi brividi sentimentali, capirà ben presto come sono fatte le donne e chi comanda nella coppia. Non mancano nemmeno i siparietti, che mostrano un operatore scolastico solitario in una Parigi desolata dove tutti ormai sono in vacanza e che sotto sotto non vede l’ora che ricominci la scuola; Tirard inserisce qua e là delle piccole gag che lo riguardano, rendendo il film ancora più frizzante. La parte finale è resa ancora più surreale da una festa in maschera e dalla scomparsa di Nicolas e Isabelle, in ogni caso l’intero film è una sequenza di equivoci che spesso non vengono nemmeno chiariti, rimangono in sospeso, amplificando la comicità della situazione.

Le vacanze del piccolo Nicolas” è ricco di scenette che fanno ridere senza alcuna pretesa, trovate comiche classiche e quasi scontate, che però inserite in questo contesto non risultano mai banali. La storia è tenera, piacevole e allegra, non annoia e lascia lo spettatore con il sorriso. La commedia francese spesso e volentieri non viene colta dal pubblico italiano, vuoi per l’impossibilità di tradurre tutto adeguatamente, vuoi per la differenza di umorismo da una parte all’altra delle Alpi; inoltre, solitamente la commedia francese sembra celare sempre una nota di malinconia, in questo caso invece è spensierata e genuina. Da vedere, sia d’estate che d’inverno, in famiglia, per trascorrere un po’ di tempo all’insegna della leggerezza, riscoprendo valori che sembrano provenire da tempi lontani, facendoci tornare alla memoria la bellezza di ciò che ci circonda, la risata semplice e il divertimento, che troppo spesso tralasciamo, soffocandolo sotto mille impegni e priorità non proprio così urgenti.

Les vacances du petit Nicolas

 

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑