News

Published on febbraio 10th, 2014 | by Alessandro Testa

0

Matt Damon, Clooney e Dujardin ospiti da Fabio Fazio

E’ stata una trasmissione da Oscar quella andata in onda ieri sera su Rai Tre a “Che tempo che fa”, in cui un gongolante Fabio Fazio ha intervistato i tre divi di Hollywood Matt Damon, George Clooney e Jean Dujardin. I tre attori hanno presentato, tra battute e aneddoti, il film “Monuments Men”, in uscita nelle sale italiane il prossimo 13 Febbraio.

Monuments Men” racconta la storia vera di un gruppo di soldati che negli ultimi mesi della Seconda Guerra Mondiale venne chiamato a salvare migliaia di opere d’arte dalla distruzione nazista. In studio, insieme agli attori, anche il più giovane soldato che partecipò realmente a quella missione. L’idea di trarre un film da questa storia, ha raccontato Clooney, è giunta quasi per caso, leggendo il libro di Edsel Robert M. e Witter Bret.

Matt Damon, Clooney e Dujardin

Matt Damon, Clooney e Dujardin

Tante le domande poste da Fazio ai tre attori, dalle più semplici alle più complicate. Ad “avere la peggio” è stato Jean Dujardin (“The Artist” e “The Wolf of Wall Street“) a cui è stato chiesto se talvolta un’opera d’arte possa valere più di una vita umana. A una risposta simile ha risposto anche George Clooney:

Hitler cercava di rubare la nostra storia. Credo che valga la pena dare la propria vita se stai cercando di salvare la storia

Ma c’è stato il tempo soprattutto per sorridere, grazie alle gag dei tre premi Oscar (una statuetta a testa per Damon e Dujardin, due per George Clooney) e a Fabio Fazio, bravissimo come sempre a tenere viva una difficile conversazione a quattro, considerando anche la traduzione in simultanea degli interpreti.

Matt Damon (“The Departed“, “Invictus“)  ha confermato la straordinaria bravura di George Clooney in regia:

Taglia le riprese in camera. In pratica non c’è editing. E’ come Steven Soderbergh, o Steven Spielberg.

Clooney ha invece raccontato uno degli scherzi che ha fatto al povero Matt:

Andava a correre e faceva la dieta. Allora io chiedevo alla costumista di stringergli ogni settimana sempre più l’uniforme. Lui stava impazzendo: non riusciva a capire perché non riuscisse a dimagrire.

Momenti imperdibili che hanno fruttato alla trasmissione un 12,6% di share. Immancabile, infine, la presenza di Luciana Littizzetto che non ha perso l’occasione di abbracciare George Clooney e stuzzicarlo a suon di battute.

Tags: , , , , , ,


About the Author

Scrittore per diletto, appassionato di libri, scrittura creativa, film e pallone. Polemico di natura, sognatore, pragmatico, incoerente. Astenersi perditempo.



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑