e "..." /> The Avengers: la recensione





Recensioni

Published on aprile 28th, 2012 | by alessandro ludovisi

0

The Avengers: la recensione

The Avengers: la recensione alessandro ludovisi
Voto CineZapping

Summary:

3.75

Film Grandioso


User Rating: 0 (0 votes)

Joss Whedon (sceneggiatore di “Buffy L’amazzavampiri” e “Alien la clonazione”) è riuscito in una impresa titanica che farà felici i fan della Marvel: sotto la sua direzione si sono riuniti tutti i più famosi supereroi della celebre casa statunitense da Captain America (Steve Rogers/Chris Evans) a Iron Man (Tony Stark/Robert Downey Jr), Hulk (Bruce Banner/Mark Ruffalo) e  Chris Hemsworth (Thor). Il ricco cast è completato dal malefico fratello di Thor, Loki (Tom Hiddleston), la Black Widow (Scarlett Johansson) e Nick Fury (Samuel L. Jackson). Una delle caratteristiche delle pellicole Marvel degli ultimi anni è il crossover, ovvero un collegamento costante tra i vari supereori, segno che la costruzione di “The Avengers” non è improvvisata ma frutto di un’idea  con radici ben piantate nella mente degli sceneggiatori.

Il film

Poteri non comuni per gente non comune, e ora che il diabolico Loki è entrato in possesso del cubo cosmico il rischio è che possa aprire un portale sulla terra dando libero accesso a una invasione aliena decisamente non pacifica: l’obiettivo è rendere gli esseri umani dei veri e propri sudditi. Lo S.H.I.E.L.D  e Nick Fury non hanno altra scelta che arruolare urgentemente un team che vede protagonisti il redivivo Steve Rogers, l’eccentrico miliardario Tony Stark, la bella vedova nera Natasha e Bruce Banner. L’obiettivo primario è recuperare il cubo e neutralizzare Loki, ma non sarà semplice a causa dell’arrivo sulla terra di Thor , intenzionato a riportare il fratello su Asgard, dove sarà processato.

The Avengers

 

Giudizio sul film

Avvertiti nel prologo iniziale delle cattive intenzioni di Loki, il film dedica una buona percentuale all’arruolamento dei supereroi, mostrati nel loro lato più umano, quasi infastiditi dell’ennesima missione. Con attenzione osserviamo la performance di Mark Ruffalo che veste i panni dell’Incredibile Hulk, anni dopo Eric Bana ed Edward Norton, riuscendo a calarsi alla perfezione nel ruolo e lasciando presagire un prossimo ritorno dell’uomo verde sul grande schermo. C’era molta curiosità anche nel vedere la new entry femminile, quella Scarlett Johansson nei panni della sexy e astuta vedova nera. Anche lei è promossa a pieni voti.

Scarlett Johansson

Quello che stupisce della pellicola di Whedon è l’abilità certosina nel donare ad ogni personaggio il proprio spazio vitale e nel riuscire a portare questo team, a dir poco variegato, a fronteggiare un obiettivo comune dimenticando gli interessi personali. E questo è evidente in seguito a un doloroso incidente che permetterà la definitiva coesione. Nessuno viene sacrificato dalle logiche di copione, ognuno ha il suo compito nel salvataggio della terra dalla incombente minaccia. L’unione di fronte a una minaccia comune, una delle regole principali per la salvaguardia del gruppo, dopotutto. Appare, quindi, decisamente azzeccata la posizione di Loki, magistralmente interpretato da Tom Hiddleston, dallo sguardo irresistibilmente snob e crudele, incarnazione ideale del “nemico” da eliminare.

Tralasciando disquisizioni tecniche sul 3D, la pellicola si lascia vedere piacevolmente e non ci rivolgiamo esclusivamente ai fan della Marvel. L’equilibrio tra action-humour e dramma (alcune scene sono pro-lacrimuccia) permette al film di tenere alta la tensione, addolcita dalle numerose battute e da momenti comici di livello (a dire il vero, presenti nella maggioranza delle pellicole Marvel). Su tutti, Tony Stark alias Robert Downey Jr, capace di mettere in scena un personaggio costantemente in bilico tra il guascone e il coraggioso, e Mark Ruffalo (Hulk è tornato in gran forma). “The Avengers” si fregia delle abilità anche dei cosiddetti personaggi minori (vedi Occhio di Falco e Vedova Allegra) che risultano effettivamente funzionali alla storia, non sfigurando di fronte ai più quotati supereroi.

Commenti finali

Il sequel è dietro l’angolo, e considerato il successo della pellicola era piuttosto prevedibile. Chi si immaginava una pellicola pastrocchio resterà deluso poiché ogni personaggio riesce lucidamente a ritagliarsi il suo spazio (a volte anche prepotentemente) rendendo omaggio a tutti i fan che assisteranno a una epica battaglia conclusiva tra le strade di New York.

Consigliato

[starreview tpl=16]

 

Tags: , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Back to Top ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi