Curiosità

Published on novembre 22nd, 2011 | by alessandro ludovisi

0

Diablo Cody per il remake di The Evil Dead (La casa)

Ora è ufficiale: sarà Diablo Cody, già premio Oscar per la sceneggiatura del film “Juno”, a scrivere il remake di “The Evil Dead” (da noi,“La casa”) film cult diretto nel 1981 da Sam Raimi e interpretato da Bruce Campbell. La pellicola avrà come regista l’uruguagio Fede Alvarez e come produttori esecutivi gli stessi Bruce Campbell e Sam Raimi. Chissà quanti fan saranno saltati dalla poltrona alla notizia del remake di quel celebre film che, nonostante il budget ridotto, entrò immediatamente nel cuore dei fan del cinema horror che ancora oggi nostalgici ricordano delle avventure di Ash nella casa maledetta. La pellicola riscosse un notevole successo qui in Italia e quindi siamo sicuri che la notizia di un remake non vi lascerà indifferenti. Il film di Raimi è stato il primo di una trilogia proseguita con “La casa 2” e terminata con “L’armata delle tenebre”.

Diablo Cody | © Diablo Cody | © Andrew H. Walker Getty Images

Inizialmente era circolata la notizia che Raimi sarebbe stato alla regia del quarto episodio della saga e che avremmo rivisto Campbell nel suo ruolo naturale mentre, in seguito, si è preferito optare per un remake del primo episodio. Forse una decisione presa anche a fini commerciali immaginando il possibile successo della pellicola e la possibilità di creare, Ex novo, una nuova trilogia nel più classico dei reboot che tanto vanno di moda nel cinema horror, e non solo, degli ultimi anni.

Cosa ne penseranno i fan dell’ingaggio di Diablo Cody come sceneggiatrice? La “ragazzaccia perbene”, come si definisce nel suo libro autobiografico, ne ha fatta di strada, passando dal palco dei topless bar al red carpet. Nel 2008 si è aggiudicata l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale del film “Juno”, una pellicola indipendente diretta da Jason Reitman e interpretata da Ellen Page. Diablo si è detta grande appassionata del film di Sam Raimi e questa è una ulteriore garanzia per gli spettatori, oltretutto, non è una “prima volta” horror per la ex-spogliarellista visto che da un suo soggetto è stato portato sugli schermi “Jennifer’s Body”, film diretto da Karyn Kusama e interpretato dalla bella Megan Fox. Certo, “Jennifer’s Body” non sarà ricordato come uno dei film horror più riusciti della storia ma dimostra come la Cody non disdegni il genere. Forse i fan di “The Evil Dead” avranno ora meno paura di vedere un remake condito da musica folk e interminabili e strani dialoghi.  La giovane sceneggiatrice non ha però un compito così semplice. Nel 1981 un giovane Sam Raimi approfittò dei soldi guadagnati dal cortometraggio Within the Woods (in cui recita lo stesso Campbell, potremmo quasi definirlo un “prologo” del film del 1981) per realizzare la pellicola “The Evil Dead”, girata in 18 mesi e solo nei week-end. Grazie a questa pellicola Raimi si fece conoscere dal grande pubblico, dimostrandosi un regista visionario e creativo (celebre la sua “invenzione”: una steadycam montata su un carrello lanciato a folle velocità nel bosco per simulare la soggettiva del demone o, ancora,  il latte utilizzato per le fuoriuscite splatter dal corpo dei mostri). Il successo di “The Evil Dead” fu bissato sei anni dopo quando il regista del Michigan realizzò “La casa 2”, ancora con il fedele Bruce Campbell nel ruolo di Ash. Nel 1993, invece, la trilogia si concluse con “L’armata delle tenebre”. Abbiamo detto conclusa perché non si deve fare confusione pensando che titoli come “La casa 3” o “La Casa 4” o ancora, “La Casa 5” siano attinenti alla saga di Raimi. Semplicemente ne utilizzano il nome a fini commerciali, ma sono sequel apocrifi.

Diablo Cody ha garantito che la sua sceneggiatura resterà fedele al film originale di Raimi e che sarà una storia violenta e paurosa. Lo speriamo, anche perché, mai come in questo caso, difficilmente i fan (che potranno vedere Bruce Campbell in un cameo) la perdonerebbero. E, tra questi, ci siamo noi.

Tags: , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑