Recensioni

Published on ottobre 11th, 2011 | by Elide Messineo

0

“Ex: Amici come prima”: la recensione

“Ex: Amici come prima”: la recensione Elide Messineo
Voto CineZapping

Summary:

3

Buon Film


User Rating: 0 (0 votes)

I fratelli Vanzina non sapevano più cosa fare, è venuto loro in mente “Ex” di Fausto Brizzi e hanno pensato di ricavare un sequel sulla scia del successo del primo, senza però che fosse un seguito vero e proprio. Piuttosto una sorta di reboot, chiamatelo come volete, ma il succo è che questa volta hanno fatto un lavoro meno spaventoso del solito. Non pensate immediatamente al cinepanettone anticipato, che ormai va di moda anche quello, ma ad un film che potrebbe rivelarsi divertente per davvero (con la dovuta cautela, parliamoci chiaro). “Ex: amici come prima” si basa su un concetto semplice: tutti abbiamo degli ex ed ognuno di noi ha un rapporto diverso con le persone che si è lasciato alle spalle, a seconda delle relazioni.

Ex: amici come prima

E si sa, le relazioni sono una cosa complicata, soprattutto con gli ex, in particolar modo se la storia è finita malissimo o c’è di mezzo un divorzio ed una moglie in attesa di vendetta e di succosi alimenti. Carlo Vanzina e l’inseparabile fratello Enrico, hanno deciso di prendere il meglio della commedia italiana e tirare fuori un’opera corale che potesse risultare leggera ma allo stesso tempo piacevole, senza buttarci dentro tutte le solite volgarità. E’ un cinepanettone ripulito, sostanzialmente. Gli inciuci e i malintesi non mancano, ma non sono così “caciaroni” come quelli che ci propina Christian De Sica. Nel cast troviamo Vincenzo Salemme, che agli italiani piace ed anche parecchio e che interpreta un politico napoletano agli “arresti matrimoniali”, a causa di una moglie opprimente (Tosca D’Aquino), ma che non riesce a resistere al fascino di una Natasha Stefanenko in versione Premier sull’orlo dello scandalo politico e i riferimenti all’attualità e la pubblicità non proprio occulta si sprecano. Insieme all’attore partenopeo, anche Enrico Brignano, che non si distacca dal ruolo che solitamente propone sul palco durante i suoi spettacoli e che troviamo al fianco della sicilianissima Teresa Mannino, la quale ormai con le commedie ha preso il via e chi la caccia più! Insieme a Salemme, dopo “Baciato dalla fortuna” torna anche Alessandro Gassman: il suo ruolo è sempre quello del seduttore, in questo caso inconsapevole, che nella sua sfortuna riesce a trovare una piccola fortuna ed al suo fianco c’è la breve apparizione dell’ex moglie Veronica Logan e quella dell’avvocato divorzista Anna Foglietta, che ci regala una buonissima prova. Ricky Memphis invece è il disperato appena lasciato dall’ormai ex che incontra una donna disperata tanto quanto lui per gli stessi motivi e che lo scambia per lo psicanalista, che corrisponde alla bellissima Gabriella Pession, ancora una volta pronta a dimostrare di avere un talento che merita d’essere sfruttato a dovere. Un piccolo spazio lo trova anche Paolo Ruffini, soltanto per manciate di minuti sparse qua e là per il film, in siparietti divertenti, soprattutto per il suo inconfondibile accento livornese. Dopo il boom di “Colorado”, il comico di “Io doppio” è ormai una grande star conosciuta in tutta Italia. Viste le disdicevoli commedie italiane che abbiamo trovato in sala a lungo e considerate anche quelle regalateci dai Vanzina, c’è da dire che “Ex: amici come prima” è il male minore attualmente e se proprio siete alla ricerca di una commedia leggera e spensierata, prevedibile ma non eccessivamente banale nè volgare, allora può andare più che bene. Voto: [starreview tpl=16]

Tags: , , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑