Recensioni

Published on dicembre 28th, 2013 | by sally

0

“Frozen – Il Regno di ghiaccio”: la recensione

“Frozen – Il Regno di ghiaccio”: la recensione sally
Voto CineZapping

Summary: Tanti brani, tanta neve e anche un po' d'azione per un film imperniato sul buonismo già pronto a diventare cult.

3.5

Buon Film


User Rating: 0 (0 votes)

La Disney torna al classico, senza però dimenticare un immancabile tocco di modernità, con “Frozen – Il regno di ghiaccio“, liberamente ispirato a “La regina delle nevi” di Andersen.

La storia è ambientata in un paese nordico che si rifà ai fiordi ed è un film che si basa sull’incomprensione e l’importanza dei sentimenti. Per una volta non abbiamo l’eroe di turno ma un’eroina, abbiamo delle principesse che affrontano le loro sfide senza aver necessariamente bisogno di un uomo al loro fianco. O almeno, non sempre. Perché anche le beniamine del mondo dell’animazione si sono emancipate e, che le loro storie siano moderne o fiabesche, reclamano la loro indipendenza.

Diretto da Chris Buck e Jennifer Lee,Frozen – Il regno di ghiaccio” è la storia di due sorelle, Anna ed Elsa. Quest’ultima ha dei poteri magici (trasforma tutto in ghiaccio) che hanno rischiato di uccidere la sorella e per questo i suoi genitori hanno deciso di isolarla da tutto e tutti. Ma Anna soffre per molti anni la sua assenza e non riesce a capire il perché del distacco di Elsa, fino al giorno della sua incoronazione. Davanti a tutti i sudditi, Elsa non potrà fare a meno di rivelare la sua vera natura e per non fare del male ad altre persone, deciderà di lasciare Arendelle, confinandosi in un regno di ghiaccio inaccessibile, tutto suo.

Frozen - Il regno di ghiaccio

Frozen – Il regno di ghiaccio

Anna, però, andrà a cercare la sorella, vivendo una grande avventura, in corsa su una slitta in mezzo ai lupi, combattendo contro un gigantesco mostro di ghiaccio e neve. Ma una maledizione avrà il sopravvento su di lei, il suo cuore è ghiacciato e solo un gesto di vero amore potrà salvarla.

Frozen – Il Regno di ghiaccio” mette in risalto le due protagoniste, entrambe donne, e la loro relazione: il senso di rifiuto da parte di una e l’incapacità dell’altra di farsi comprendere e di lasciarsi andare, accettando la sua condizione. Intorno ad Anna ed Elsa, doppiate in italiano da Serena Rossi e Serena Autieri, ruotano altri personaggi. I più divertenti sono sicuramente la renna Sven, che però non proferisce parola e comunica molto efficacemente a gesti e il piccolo Olaf, il pupazzo di neve egregiamente doppiato da Enrico Brignano, che sogna caldi abbracci e il sole, ignaro del fatto che per lui questo comporterebbe la morte. E poi ci sono anche il principe Hans, promesso sposo di Anna, al quale viene affidato il regno in assenza della regina e della principessa, che però ha piani ben più ambiziosi di quelli che racconta. Kristoff invece è l’uomo semplice, dall’animo buono, amico di una renna e di un gruppo di troll che sono la sua famiglia, ma capace di provare sentimenti, dolce, innamorato e pronto al sacrificio.

Forzen - Kristoff e Sven

Forzen – Kristoff e Sven

Questo nuovo film d’animazione della Disney, che tende a riportare le storie sulla scia dei vecchi classici, non si scardina dalla modernità, si avvale del 3D e di un’animazione impeccabile in ogni dettaglio. Un tocco di classicità si ha con i brani, anche se la struttura musicale non è propriamente quella d’un tempo e potrebbe risultare noiosa per un pubblico di adulti; peraltro non sono orecchiabili come alcuni dei brani presenti nelle colonne sonore di veri e propri cult sfornati dalla major, sono pezzi più composti, seri, elaborati, non da canticchiare allegramente e per questo a lungo andare rischiano di risultare fuori luogo. A parte questo tentativo non pienamente riuscito di unire il “vecchio” al nuovo, “Frozen – Il regno di ghiaccio” è un film imperniato su valori e sentimenti e molto piacevole da seguire, con qualche tocco d’azione ma molto buonismo, un inevitabile happy ending e tanta neve: tutti ingredienti estremamente natalizi che lo rendono un film che merita d’esser visto.

 

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑