News

Published on Marzo 4th, 2016 | by sally

Florence Korea Film Fest dall’11 al 18 marzo

Si rinnova l’appuntamento con il Florence Korea Film Fest, che si terrà dall’11 al 18 marzo a Firenze, al cinema Odeon, con una retrospettiva dedicata al regista Ryoo Seung-wan, considerato un innovatore dell’action movie della Corea del Sud.

Gli appuntamenti sono tanti e concentrati dall’11 al 18 marzo, con 29 lungometraggi, 8 corti e un’edizione dedicata alla K Music, trovate le date imperdibili nel programma qui sotto, per tutto il resto basterà consultare il sito ufficiale.

Ryoo Seung-wan al Korea Film Fest

Il FKFF è arrivato ormai alla sua quattordicesima edizione, selezionando sempre contenuti di alta qualità. Il cinema coreano sarà protagonista del mese di marzo al cinema Odeon con degli appuntamenti molto importanti, a partire da quello con il regista Ryoo Seung-wan, considerato la versione coreana di Quentin Tarantino. Oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Festival, durante la quale è stata sottolineata la presenza del regista a Firenze. I suoi esordi sono segnati dalle collaborazioni con Park Chan-Wook e il cineasta presenterà il suo ultimo film “Veteran” (13 marzo), che in patria è piaciuto moltissimo ed si è piazzato come terzo incasso della storia del cinema in Sud Corea. Tre altre opere di Ryoo Seung-wan ci sono anche “The Unjust”, “Dachimawa Lee” e il suo film più famoso all’estero, “The city of violence“.

In apertura

Il film di apertura sarà “The shameless“, che allo scorso Festival di Cannes è stato presentato nella sezione Un Certain Regard ma che in Italia non è mai arrivato. Un’occasione per vederlo, quindi, al cinema Odeon a Firenze; il noir di Oh Seung-uk sarà presentato dallo stesso regista. Per scoprire altre chicche del festival ci sono le sezioni Orizzonti Coreani, Independent Korea, Notte Horror e Cortometraggi che hanno già riscosso successo negli scorsi anni. Nel programma della prima categoria ci sarà Shin Su-won a presentare “Madonna“, un film che parla del traffico illegale di organi. I titoli sono molti e interessanti come “Sunshine” di Park Jin-soon, che sarà presentanto nella sezione Independent e che racconta di una pittrice di graffiti fuggita dalla Corea del Nord. La chiusura del Festival sarà affidata a “The throne” di Lee Joon-ik, candidato per la Corea del Sud agli Oscar 2016.

Poster Florence Korea Film Fest 2016

K-Music

La novità di questa edizione del Florence Korea Film Fest è la sezione dedicata interamente alla musica, con quattro pellicole che andranno a rimarcare l’importanza del legame tra la musica e il cinema coreano. Ad aprire questa sezione ci sarà la storia di un cantante rock trasformato in divo della musica pop, stiamo parlando di “Highway Star” di Kim Sang-chan e Kim Hyun-soo, uscito nel 2007. Per rimanere su uno stile più strettamente coreano, tra le proiezioni ci sarà anche “White melody of curse” di Kim Gok e Kim Sun (2011), che racconta le vicende di una girl band in chiave horror.

Il programma è ancora più ricco, vi ricordiamo di consultare il sito per tutte le informazioni necessarie e vi ricordiamo che ci saranno anche degli eventi collaterali: il Korea Film Party che darà il via al festival il 10 marzo al Move On in piazza San Giovanni 1 dalle ore 22.00, con djset di Francesco de Bellis, in arte Francisco. Il 12 marzo in piazza della Repubblica ci sarà l’esibizione dell’associazione Haidong Gumdo Firenze, la chiusura è affidata a Feeling Korea, uno spettacolo di musica e danza tradizionale coreana che si terrà al Teatro Niccolini di Firenze.

Tags: ,


About the Author



Back to Top ↑