Finalmente Donna Imma, finalmente Maria Pia Calzone. Esplodono ..." />

“Gomorra – La Serie”, episodio 5: il ruggito della leonessa | Cinezapping





Riassunti

Published on maggio 21st, 2014 | by Alessandro Testa

0

“Gomorra – La serie”, episodio 5: il ruggito della leonessa

Finalmente Donna Imma, finalmente Maria Pia Calzone. Esplodono il personaggio ed il talento della protagonista femminile di “Gomorra – La serie” in questo 5° episodio curato, stavolta, dall’ottima regia di Francesca Comencini.

Donna Imma era una leonessa silenziosa, moglie del boss Don Pietro Savastano, che fin dall’inizio della serie lasciava intendere di avere un carattere molto autoritario. Donna Imma vedeva tutto, osservava con esperienza e intanto affilava gli artigli. Ecco dunque il ruggito di Donna Imma, moglie apparentemente in ombra, ma adesso decisa a dominare la savana dei Savastano. Entriamo nei meccanismi camorristici più elaborati: lontani dalle primitive violenze di strada, vicini agli uffici della finanza.

Imma Savastano (Maria Pia Calzone)

Imma Savastano (Maria Pia Calzone)

Come spiegato nel recente episodio, il boss Don Pietro (Fortunato Cerlino) viene condannato al 41 bis e trasferito in un carcere di massima sicurezza. Adesso ha le mani completamente legate e non è più in grado di comandare. Gli affari continuano ad andare male ed è giunto il momento di attingere a tutte le risorse economiche rimaste. Il figlio Genny (Salvatore Esposito) si presenta a Milano dal Dottor Franco Musi, il commercialista di fiducia a cui, come da disposizioni del padre, avrebbe già dovuto ordinare di ritirare tutti i soldi dal conto. Adesso sorge un problema enorme: il commercialista non ha più tutto quel denaro perché l’ha appena utilizzato per acquistare una società per interessi personali.

Inizia lo psicodramma del contabile: mentre cerca di prendere tempo e di accampare scuse al cospetto di Donna Imma – ormai sempre più sospettosa – prova disperatamente a rivendere la sua ditta per recuperare il denaro speso. E’ una folle corsa contro il tempo. Il suo investimento era volto a migliorare le già agiate condizioni di vita della moglie (incinta) e della figliastra Perla (Matilde Gioli), ma adesso deve vendere ad ogni costo la sua cara società, anche alla metà del prezzo.

Un errore burocratico, tuttavia, compromette la vendita della ditta. Ormai in preda al panico, Musi tenta di corrompere un funzionario, il quale però non esita a denunciarlo. Per lui è la fine. Con Genny che continua a infischiarsene degli affari di famiglia (preferisce stare con la ragazza), l’autoritaria e adirata Donna Imma chiama a rapporto il commercialista. Adesso basta temporeggiare. Servono i soldi, servono subito.

Ma il commercialista quel denaro non sa più dove trovarlo. Scappare non si può più. Così, nel giorno del 18esimo compleanno della figlia, si chiude in una stanza, va sul balcone e si lascia cadere nel vuoto.
Donna Imma, intanto, si rivolge al marito, confessandogli anche dell’inadeguatezza a governare da parte del figlio. Genny non è adatto a fare il boss, gli dice. Il dialogo fra moglie e marito è tutto un messaggio in codice, dove la fidanzata Noemi (Elena Starace) e le donne rappresentano la capacità di comandare:

“Genny ce l’ha ancora quella ragazza? E’ bravo, si è fatto uomo, mio figlio”.
“Io penso che tuo figlio ancora non sia bravo a valutare la donna giusta per lui. Infatti secondo me quella non è giusta. Una madre certe cose le sa. Io lo so”.
“Imma, è lui che decide. E poi ha Ciro vicino. Quello ne capisce di femmine. Hai capito?”

Donna Imma acconsente, ma dentro le scatta qualcosa. Quella leonessa che tanto era stata a fianco del Re Savastano, sa che adesso può agire come preferisce. Così, una volta uscita dal carcere impartisce a Ciro (Marco D’amore) l’ordine di andare in Spagna e fare pace con il boss rivale Salvatore Conte, a cui all’inzio della serie aveva dato fuoco alla casa della madre.

La ripresa si muove sul volto teso e calcolatore di Imma, soddisfatta di liberarsi dell’uomo di fiducia del marito.

Riassunto degli episodi precedenti:

Tags: , , , , , , , , , , ,


About the Author

Scrittore per diletto, appassionato di libri, scrittura creativa, film e pallone. Polemico di natura, sognatore, pragmatico, incoerente. Astenersi perditempo.



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑