Video

Published on novembre 12th, 2013 | by sally

0

“Il Passato” di Asghar Farhadi dal 21 novembre al cinema

Arriverà nelle sale italiane il 21 novembre il film di Asghar Farhadi intitolato “Il Passato” presentato in concorso allo scorso Festival di Cannes ed è valso il Premio Migliore Attrice a Bérénice Béjo.

Inoltre la pellicola è stata selezionata per rappresentare l’Iran nella categoria come miglior film straniero agli Oscar 2014. Nel cast insieme alla Béjo troviamo anche Tahar Rahim, Ali Mosaffa, Pauline Burlet, Valeria Cavalli, Jeanne Jestin, qui di seguito trovate la sinossi ufficiale:

Dopo quattro anni di separazione, Ahmad torna a Parigi da Teheran, su richiesta di Marie, sua moglie, una donna francese, per portare a termine la procedura di divorzio. Nel corso del suo breve soggiorno, Ahmad scopre la conflittualità del rapporto che Maria ha con la figlia, Lucie. Gli sforzi di Ahmad per tentare di migliorare quel rapporto sveleranno un secreto del passato.

Il passato

Il passato

Il passato” è ambientato a Parigi, ma il regista Asghar Farhadi non  ha voluto rendere troppo ingombrante la presenza della capitale francese nel film:

Sono stato molto attento a non abusare della dimensione storica dell’architettura di Parigi e a non fare un film turistico. Nel giro di poco tempo ho deciso che la casa della protagonista, dove si svolge una grande parte della narrazione, si sarebbe trovata in periferia. Parigi è presente, ma in modo discreto, sullo sfondo. Il pericolo che incombe su qualunque cineasta decida di realizzare un film al di fuori del proprio contesto d’origine è di metterci le prime cose che catturano il suo sguardo. Io ho volutamente fatto il percorso contrario: poiché l’architettura di Parigi mi affascina, ho scelto di superarla per accedere a qualcos’altro.

Farhadi ha poi spiegato perché la sua scelta è ricaduta su Bérénice Béjo:

Ho visto Bérénice per la prima volta durante un viaggio negli Stati Uniti dove lei si stava occupando della promozione di “The Artist”. Mi ha subito dato l’impressione di essere una persona espansiva e autentica. È una di quelle persone con cui è facile stabilire subito un rapporto, uno scambio. La sua interpretazione in “The Artist” mi ha convinto per l’intelligenza della recitazione. Sono due dimensioni assolutamente fondamentali per farmi venire voglia di lavorare con un attore: bisogna che sia innanzitutto una persona scaltra e intelligente e poi deve lasciar trasparire sullo schermo un’energia positiva. Una persona avvincente, con cui lo spettatore abbia voglia di trascorrere un po’ di tempo.

 

 

Tags: ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑