American Horror Story" sembra essere arrivata a un punto di stallo, ..." />

American Horror Story 4x07: Test of strenght | CineZapping





Recensioni

Published on Novembre 21st, 2014 | by sally

0

American Horror Story 4×07: Test of strenght

Che amarezza, “American Horror Story” sembra essere arrivata a un punto di stallo, al settimo episodio della quarta stagione, “Freak Show”, pare non ci siano possibilità di ripresa.

Aspettiamo i colpi di scena a cui la serie creata da Ryan Murphy ci ha abituati, anche se continua a cadere nella banalità, in personaggi ripetitivi e la mania di dover necessariamente inserire un pezzo musicale, la versione freak di “Glee“.

Il voler esaltare a tutti i costi la bellezza della diversità sarà forse la rovina di “Freak Show“, a meno che non si trovi una soluzione nei prossimi episodi. Da quando Twisty ci ha lasciati, non ci sono stati grandi colpi di scena e stravolgimenti nella trama, la serie sembra essersi adagiata su se stessa, ma non potrà fare a lungo affidamento sulla passione degli aficionados.

In “Test of strenght” Jimmy (Evan Peters) torna a recuperare Bette e Dot (Sarah Paulson) nella villa di Dandy: inizialmente le due sono un po’ restìe ma poi scelgono di tornare al tendone insieme a lui. Dopo un’esibizione con “Come as you are” dei Nirvana, inserita arbitrariamente e senza alcuna necessità (da quando Jimmy si esibisce cantando?!), il ragazzo tenta di mettere tutti contro Elsa (Jessica Lange) spiegando che ha ingannato le due gemelle, ma in realtà loro la assecondano, sostenendo di essere tornate di loro spontanea volontà. Mentre Jimmy si rende conto che Dandy era l’uomo che si nascondeva sotto la maschera la notte in cui è morto Twisty, le gemelle siamesi chiedono compensi da capogiro e lusso ad Elsa, che cerca di accontentarle in tutti i modi e ancora una volta di metterle una contro l’altra. Dot le fa sapere che il suo sogno è l’operazione che la separerà per sempre dalla sorella ed Elsa ingaggia Staney (Dennis O’Hare) per far sì che questo avvenga.

Maggie (Emma Roberts) tenta ancora di convincere Jimmy a scappare, ma lui vuole prima concludere il caso rimasto irrisolto. Stanley decide di fare pressioni a Dell (Michael Chicklis) dopo averlo visto in un locale gay, costringendolo a consegnargli il corpo di uno dei freaks in cambio del silenzio. Dell porta fuori Jimmy e lo fa ubriacare, ma il ragazzo gli confessa di aver sempre saputo di essere suo figlio. Finalmente ci troviamo di fronte a una notevole interpretazione di Evan Peters, troppo spesso sottovalutato. Dell si intenerisce molto in questo episodio, le prende anche da Amazon Eve e non ha il coraggio di uccidere suo figlio, così sceglie la vittima più facile: Ma Petite, che finirà nel museo degli orrori.

Penny, intenzionata a rimanere al fianco di Paul, decide di tornare a casa a prendere le sue ultime cose, ma suo padre non ha alcuna intenzione di lasciarla andare, non senza averle fatto un regalino. Dopo averla addormentata, facendola risvegliare con il volto sfregiato e una lingua biforcuta. E finalmente in questa scena si ritorna all’essenza di “American Horror Story“, ma è solo un piccolo sprazzo, tutto il resto sta lentamente diventando noia.

 

Riassunto degli episodi precedenti

 

Tags: , , , ,


About the Author



Commenta il post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑